Basta aggressioni in corsia: la Uil FPL raccoglie le firme

Il 5 giugno, dalle 14,30 alle 16,30, un banchetto davanti al Comune di Varese per sostenere i disegni di legge regionale e nazionale

Manifestazione di Cgil, Cisl e Uil a Roma

Basta aggressioni ai lavoratori. L’allarmante numero di atti violenti nei confronti di operatori del pubblico, soprattutto in campo sanitario, ha indotto la UIL FPL ad avviare una raccolta firme il prossimo 5 giugno, dalle 14,30 alle 16,30, presso il Comune di Varese.

La raccolta firme è a sostegno dei disegni di legge Regionale e Nazionale a tutelare gli operatori dalle aggressioni sui posti di lavoro.

Il disegno di legge regionale è rivolto al personale sanitario ( medici, infermieri, operatori sanitari e socio sanitari, personale amministrativo in servizio agli sportelli) degli ospedali pubblici e privati, è stata depositata ai primi di marzo e a breve inizierà l’iter legislativo per fare in modo che diventi strumento di tutela degli operatori.

Analogo disegno di legge è stato depositato alla Camera dei Deputati per tutelare i lavoratori delle funzioni locali, anche essi sempre più oggetto di aggressioni ( ufficiali e agenti di polizia locale, assistenti sociali, personale amministrativo dei servizi sociali e degli sportelli).

A sostegno delle legge depositate il giorno 5 giugno verrà allestito un banchetto per raccogliere le firme a sostegno del personale e della cittadinanza.

La firme raccolte, verranno depositate negli organi istituzionali quali dimostrazione della necessità e per fare in modo di velocizzare gli iter parlamentari per giungere quanto prima alla effettiva tutela dei lavoratori.

In occasione della raccolta firme verranno spiegati i disegni di legge.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.