In bici al tramonto intorno al Lago di Varese

Venerdì 14 giugno la Sestero Onlus organizza la pedalata serale "libera" con partenza e arrivo a Gavirate, dove ha preso forma anche un nuovo percorso per mountain bike

Presentazione giro del lago di varese in bicicletta 2019

Saranno almeno 150 i cicloturisti che venerdì sera percorreranno – in senso antiorario – la ciclopedonale del Lago di Varese, con partenza e arrivo dal lido di Gavirate, per la terza edizione della pedalata “al tramonto” ideata da Sergio Gianoli e dalla onlus Sestero, che anche questa volta si prenderà cura della manifestazione insieme al “GS Contini” di Monvalle con il supporto del Panathlon e della Varese Sport Commission.

Una iniziativa benefica (il ricavato sarà utilizzato da Sestero per alcune delle sue tante iniziative in questo senso) e popolare, senza alcun riferimento all’agonismo, che permetterà a tutti coloro che ne avranno voglia di percorrere in serenità la ciclabile, godendosi il paesaggio al tramonto e – magari – di conoscere scorci e località che in molti non hanno mai frequentato pur vivendo a pochi chilometri di distanza.

La pedalata indica anche una collaborazione più stretta tra il mondo del ciclismo e Gavirate, che partecipa all’iniziativa sia con l’Amministrazione Comunale sia con la Pro Loco che, tra l’altro, si occuperà del “pasta party” finale, ovvero la cena che per i pedalatori è compresa nella quota di iscrizione di 10 euro (ci sarà anche il classico “pacco gara” in omaggio). «La amministrazione di Gavirate ha voluto avvicinarsi sempre di più al ciclismo e a ciò che concerne questo mondo – spiega Sergio Gianoli – e proprio nei giorni scorsi ha inaugurato anche una pista di mountain bike al “Parco delle Cinque Piante” di Oltrona al Lago che sarà utilizzata anche per fare corsi per questa disciplina». Una sorta di erede – aggiungiamo noi – della vecchia pistina per BMX che si trovava proprio sulle rive del lago, di fronte all’attuale hub dello sport australiano.

Partecipare all’evento è semplice: le iscrizioni aprono sul posto alle ore 18 e procedono fino alle ore 20, ora in cui terminerà la partenza “libera”. Il primo start sarà dato alle 19,30 ma, appunto, è possibile iniziare il percorso in qualsiasi momento nell’arco di quella mezz’ora. Come detto, da Gavirate si andrà in direzione di Bardello e Biandronno, così da toccare subito il tratto con la vegetazione più fitta che potrebbe causare problemi di visibilità quando la luce si abbassa. I partecipanti possono usare qualsiasi tipo di bicicletta, godranno di una assicurazione RC e dovranno indossare obbligatoriamente il casco. L’organizzazione mette a disposizione l’assistenza medica e alcuni pullmini che percorreranno le strade provinciali intorno al lago, intervenendo nel caso di problemi meccanici; al via sono attesi anche due grandi corridori del recente passato, Stefano Zanini e Daniele Nardello, e alcuni ragazzi delle squadre giovanili della zona che coloreranno i gruppo.

«Fa piacere – conclude Gianoli – che alcuni tratti della ciclopedonale sono stati ripuliti da erbacce e rovi negli ultimi giorni, non so se a causa della pedalata o per iniziativa delle autorità. Sarebbe bello a questo punto che una manifestazione del genere possa aiutare a fare venire l’idea giusta per far sì che la pista venga gestita in maniera più efficiente a livello di pulizia, anche se purtroppo la burocrazia in questi casi è il primo ostacolo difficile da superare».

 

 

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 11 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore