Dagli Usa alla provincia di Varese per imparare l’italiano

Grazie al progetto ospitalità di WEP, Sasha Celico, giovane americana, ha vissuto in Italia per quasi un anno, immersa in una nuova cultura e ospite presso una famiglia di Gerenzano

Generico 2018

Si è conclusa in questi giorni l’avventura di Sasha Celico, diciassettenne del Colorado, che ha studiato la nostra lingua presso il Liceo Classico S.M. Legnani di Saronno, vivendo con la sua famiglia ospitante a Gerenzano. La ragazza ha partecipato al programma ospitalità di WEP – organizzazione internazionale che si occupa di scambi culturali e linguistici nel mondo – che prevede la possibilità, per uno studente straniero, di soggiornare nel nostro paese sino ad un anno, allo scopo di imparare, frequentando regolarmente un istituto superiore, la lingua italiana e vivendo a stretto contatto con una famiglia del posto.

Sasha, che ha scelto il nostro paese per vivere un’esperienza di formazione all’estero, racconta: «I miei parenti sono italiani, quindi ho colto l’occasione per trascorrere un periodo di tempo nel loro paese per imparare la lingua. All’inizio, lo confesso, ho avuto delle grandi difficoltà perché la scuola italiana è completamente diversa da quella americana: in Italia ci sono molti più test e verifiche e i professori godono di un grandissimo rispetto. La mia famiglia ospitante, tuttavia, è stata davvero un aiuto fondamentale per me. Per farmi ambientare completamente, mi ha portato a visitare chiese, monumenti e laghi e anche a mangiare la pizza, cibo che, letteralmente, adoro».

Dopo aver trascorso un intero anno in Italia, Sasha è pronta a fare un bilancio della sua avventura: «Prima di venire qui, mi aspettavo che gli stereotipi un po’ negativi sugli italiani fossero veri, ma non appena sono entrata in confidenza con loro, ho scoperto un popolo onesto, gioviale, allegro ed aperto. Tutti, in ogni circostanza, mi hanno sempre supportata! Io, dal canto mio, mi ero promessa di accettare qualunque sfida e di non tirarmi indietro di fronte a nulla; ora che la mia esperienza è giunta al termine, posso dire di aver fatto bene: solo così ho veramente sperimentato il senso di responsabilità e il coraggio. Ora mi sento più adulta e ho anche le idee più chiare sul mio futuro: credo che lavorerò nel campo del business internazionale, ma solo dopo aver frequentato l’università a Milano!».

WEP è un’organizzazione internazionale al servizio dei giovani, che segue ogni anno circa 5000 ragazzi in partenza dall’Italia verso 65 Paesi e in arrivo nella nostra penisola da tutto il mondo. I suoi programmi comprendono: soggiorni di gruppi scolastici durante l’anno (stage linguistici) o durante l’estate (vacanze-studio); corsi di lingua all’estero; programmi di lavoro, stage e viaggi solidali all’estero; i programmi “High School” per i ragazzi delle superiori per trascorrere un trimestre, un semestre o un anno scolastico all’estero; studi universitari all’estero, in USA, UK, Canada, Australia e Paesi Bassi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore