Gran Fondo del lago Maggiore per sostenere la ricerca contro la SLA

Domenica 16 giugno si correrà, in occasione dello SLA Global day, la seconda edizione della gara ciclistica che, lo scorso anno, coinvolse 600 corridori

gran fondo sla

Domenica 16 giugno, professionisti e appassionati di ciclismo si ritroveranno per la seconda edizione della ‘Granfondo del Lago Maggiore – KeForma’. Si tratta di una manifestazione ciclistica dedicata alla raccolta fondi a sostegno della ricerca scientifica sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica, malattia neurodegenerativa gravissima, che oggi in Italia coinvolge circa 6000 persone.

Organizzata dalla Società Ciclistica Castellettese con il patrocinio del Comune di Castelletto Sopra Ticino e della Provincia di Novara, la Granfondo rappresenta più che un evento sportivo, ma un ambizioso progetto nato dalla volontà del ‘Team AriSLA’, un gruppo composto da volontari indipendenti e promosso dal castellettese Oscar Nicoletti, che dal 2016 corre per supportare la mission di Fondazione AriSLA, principale ente che finanzia in Italia i più validi e innovativi progetti di ricerca  sulla SLA.

La prima edizione della ‘Granfondo del Lago Maggiore’, che ha visto la partecipazione di quasi 600 ciclisti, il coinvolgimento di circa 50 sponsor e la presenza attiva di decine di volontari, ha permesso di raccogliere oltre 22mila euro a sostegno dei ricercatori italiani impegnati a studiare la SLA.

IL RINGRAZIAMENTO DEL PRESIDENTE DI ARISLA, MARIO MELAZZINI – «Da ex ciclo amatore e da sempre appassionato di ciclismo, sono molto felice che anche quest’anno si replichi la bella avventura della ‘Granfondo Lago Maggiore’ – commenta il Presidente di Fondazione AriSLA, Mario Melazzini -. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno deciso di aderire a questo
speciale progetto, che vede nella condivisione di una causa comune il collante principale. Un grande grazie a tutti i ciclisti che parteciperanno alla Granfondo e che testimonieranno così la loro vicinanza a chi convive ogni giorno con la malattia e chi fa ricerca per sconfiggerla».

La data scelta per la Granfondo non è stata  casuale, ma è stata individuata significativamente affinché coincidesse con lo SLA GLOBAL DAY, la Giornata mondiale dedicata alle persone con SLA, celebrata il 21 giugno e promossa dal 1997 dalla Alleanza internazionale delle associazioni dei pazienti, di cui AISLA, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica e Socio fondatore di AriSLA, è parte come unico membro italiano. A

I PERCORSI DELLA GARA TRA I PIU’ BELLI DI ITALIA – La ‘Granfondo del Lago Maggiore- KEFORMA’, attraverserà i percorsi tra i più belli d’Italia. Tre gli itinerari percorribili dai partecipanti: uno breve di 38 km, uno medio di 84 km e uno lungo di 117 km.
La partenza, dalle ore 7 fino alle 8.30, è prevista da Castelletto Sopra Ticino (Palestra FitActive, in Via Tripolitania 5), passando per Comignago, Parruzzaro, Dagnente, Meina, Nebbiuno, Massino Visconti, Belgirate, Calogna, Stresa, Baveno, Levo, Gignese, Mottarone, Armeno e ritorno a Castelletto Sopra Ticino attraversando l’Alto Vergante.

IL VILLAGGIO SPORTIVO E MODALITA’ ISCRIZIONI– Il cuore della Granfondo sarà a Castelletto Sopra Ticino (Palestra FitActive, in Via Tripolitania 5) dove sarà allestito il villaggio sportivo, aperto sia sabato dalle ore 10 alle 19.30 che domenica dalle ore 8 alle 16.30, in cui saranno presenti un’area ristoro e gli stand delle realtà imprenditoriali che hanno sostenuto l’evento. Sarà presente anche un banchetto di Fondazione AriSLA per ricevere tutte le informazioni relative alla sua attività. E’ possibile iscriversi alla gara non solo seguendo le indicazioni riportate sul sito www.granfondolagomaggiore.it, ma anche presso il villaggio sportivo sia sabato che domenica mattina. Al termine della gara, alle ore 15 è prevista la premiazione con la presenza del Sindaco di Castelletto Sopra Ticino Massimo Stilo, dell’Assessore allo sport Vito Diluca e del Direttore scientifico di Fondazione AriSLA Anna Ambrosini. Nel corso della premiazione sarà riservato un momento per ricordare Giancarlo Cortese, scomparso lo scorso dicembre e giudice di gara della prima edizione della Granfondo.

Le informazioni sull’evento sono disponibili sul sito http://www.granfondolagomaggiore.it/.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore