La festa non ha l’autorizzazione: salta il Prom del Cairoli

Gli accertamenti da parte delle forze dell'ordine sono partiti sabato scorso per alcuni problemi con la festa del liceo Ferraris

festa discoteca

Fine d’anno amaro per gli studenti del liceo classico Cairoli di Varese. Dopo lo stop del “Cairoli’s got talent” , salta anche il Prom.

In un video postato su Instagram, i rappresentanti del liceo hanno dovuto avvisare i compagni: «Per violazioni rilevate la scorsa settimana, la nostra festa è per ora annullata».

«Il locale non è stato sottoposto ad alcuna indagine e non ci è stata contestata alcuna irregolarità  – spiega il presidente del Poggio Refresh Davide Martignoni -. La questione non ci riguarda perché la titolarità e la responsabilità relativa a questi eventi è da ascriversi totalmente al promoter esterno indipendente che ha affittato la location. Quindi siamo regolarmente aperti».

La scorsa settimana, il gestore aveva dato in affitto i locali a un organizzatore di eventi per la festa del liceo Ferraris. Ed è proprio a causa del Ferraris Lab che è scattata l’attività di indagine. Nel corso della festa del liceo scientifico, la musica ad alto volume aveva infastidito i residenti. Le forze dell’ordine erano intervenute più volte per adeguare il suono, con scarsi risultati.

Alla una e mezza di notte, quindi, la festa era finita bruscamente. Le verifiche successive hanno fatto emergere alcune irregolarità organizzative, problemi che le forze dell’ordine hanno riscontrato anche per l’evento successivo, il Prom del Cairoli, gestito sempre dallo stesso promoter.

Da qui la decisione di non dare l’autorizzazione e far saltare così il tradizionale momento conclusivo dell’anno scolastico cairolino.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore