La Pro Patria saluta Disabato e “sfida” la Sampdoria

La mezzapunta lascia dopo tre stagioni i Tigrotti che hanno rinnovato il contratto a Fietta. Il 24 luglio sfida "da Serie A" sul campo di Temù (Brescia)

donato disabato pro patria

Tempo di movimenti in entrata e in uscita in casa Pro Patria che nella giornata di ieri ha confermato anche per la prossima stagione sportiva Giovanni Fietta e che oggi ha salutato un altro componente della rosa di mister Javorcic, Donato Disabato.

Fietta, esperto centrocampista di origine veneta (classe 1984), sarà quindi un tigrotto per il secondo anno consecutivo, visto che è arrivato a Busto Arsizio per la stagione “del Centenario”. In maglia biancoblu, l’ex comasco ha disputato ben 27 gare (15 da titolare) con una rete all’attivo, dimostrandosi elemento molto utile per lo scacchiere della Pro.

Lascia invece lo “Speroni” il 29enne Disabato, giocatore varesino che ha disputato ben tre campionati con i Tigrotti, risultando determinante anche per la promozione (con annesso scudettino di categoria) dalla Serie D alla C. Per lui ben 81 presenze in biancoblu “condite” da undici reti, alcune delle quali sono state inserite in un video diffuso dalla società di via Cà Bianca a mo’ di ringraziamento per l’apporto dato alla squadra in questi anni.

In vista della prossima Serie C, intanto, la dirigenza bustocca ha fissato una amichevole di grande prestigio che si terrà il prossimo mercoledì 24 luglio: al centro sportivo di Temù, località montana dell’alta Valle Camonica (Brescia), la squadra di mister Javorcic affronterà la Sampdoria a partire dalle 17,30. I blucerchiati, affidati a Eusebio Di Francesco, svolgeranno proprio a Temù il proprio ritiro in altura e hanno scelto la Pro per un match che si preannuncia fin d’ora molto interessante.

 

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 28 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore