I migliori professionisti al servizio del territorio

Professionisti di alto livello e tecniche all'avanguardia permettono decisi avanzamenti nel campo dei trattamenti ortopedici

Generico 2018

Fondazione Raimondi è un’istituzione di diritto privato nata quasi 200 anni, sulla scia dell’esperienza di carità cristiana che muoveva il suo fondatore, Francesco Raimondi. L’attività della struttura è da sempre basata su servizi di assistenza alla persona e medica per la comunità locale, concretizzati in RSA – residenza sanitaria assistenziale, SDR – servizio di riabilitazione, ADI – assistenza domiciliare integrata. Inoltre, grazie all’affiancamento del Poliambulatorio, avvenuto un paio di anni fa, la Fondazione può oggi contare anche su una rete di circa 30 ambulatori incluso uno studio dentistico. E’ possibile prenotare, in tempi brevi, visite e consulenze mediche specialistiche, con un’attenzione particolare alla persona e costi calmierati.

Fondamentale è la collaborazione di specialisti di eccellenza. L’offerta di servizi e consulenze mediche con livelli elevati di qualità e professionalità, infatti, si fonda sulla presenza di specialisti illuminati e preparati oltre che, ovviamente, su modelli organizzativi vincenti e attrezzature all’avanguardia. Così, in Fondazione Raimondi, troviamo numerosi specialisti tra cui il dottor Simone Luraghi a cui è affidato sia l’ambulatorio di Ortopedia e Traumatologia sia il Pronto soccorso ortopedico, attivo il lunedì mattina. Il dott. Luraghi è specializzato nella chirurgia del ginocchio. Oltre all’attività ambulatoriale in Fondazione Raimondi svolge attività chirurgica presso l’Istituto Clinico Sant’Ambrogio di Milano. Si occupa anche di patologie cartilaginee del ginocchio, di chirurgia artroscopica del ginocchio nell’ambito della traumatologia sportiva e di chirurgia protesica dell’anca per via anteriore. Ed è proprio nell’ambito della Chirurgia protesica del ginocchio, che il dott. Luraghi, con l’équipe dell’istituto Sant’Ambrogio, ha recentemente eseguito un intervento con protesi “su misura”. L’impianto protesico viene infatti realizzato mediante una tecnologia di ultima generazione che trasforma un’immagine TAC 3D in una protesi specifica e personalizzata per ogni paziente.

Quello effettuato lo scorso aprile è stato il primo intervento di questo genere eseguito in Italia. La tecnologia è stata sviluppata negli Stati Uniti e, permettendo di costruire una protesi con le stesse identiche caratteristiche del ginocchio del paziente, rappresenta un’innovazione importante per la chirurgia ortopedica. Una protesi su misura infatti aderisce perfettamente seguendo le curvature del ginocchio, andando ad agevolare anche la ripresa post-operatoria. 
Nel trattamento dell’artrosi al ginocchio, oltre alla soluzione chirurgica, esiste un ampio spettro di opportunità di tipo conservativo che il medico ortopedico sarà in grado di delineare per ciascun paziente, come ad esempio terapie fisiche mirate e infiltrazioni articolari effettuabili ambulatorialmente, disponibili in Fondazione Raimondi.

di divisionebusiness@varesenews.it
Pubblicato il 20 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore