Mondiali femminili: Italia all’assalto della “muraglia cinese”

Oggi - martedì - alle 18 si gioca il match degli ottavi di finale: le Azzurre sfidano la fortissima difesa asiatica, un solo gol al passivo. Attenzione al gioco aereo. Ballottaggio per Bergamaschi

calcio nazionale italiana femminile 2019

La nazionale italiana (foto: Fifa.com) è riuscita a qualificarsi agli ottavi di finale dei mondiali femminili, passando quasi inerme attraverso il difficile girone C: due vittorie nelle prime due partite, contro Australia e Giamaica, una sconfitta ininfluente contro il Brasile nell’ultimo turno dei gironi.

Qualificandosi come prima del girone, l’Italia è stata accoppiata con la terza classificata del girone B, ovvero la Cina. La partita si disputerà oggi – martedì 25 – dalle ore 18 allo Stade de la Mosson di Montpellier: chi tra azzurre e cinesi riuscirà a passare il turno andrà ad incontrare la vincitrice della seconda sfida di giornata, Olanda-Giappone, nei quarti di finale.

Le avversarie di stasera delle Azzurre hanno delle caratteristiche molto particolari: diversamente da quanto si possa pensare, l’altezza media della nazionale cinese è molto maggiore rispetto alle passate selezioni, e uno dei loro punti forti è proprio il colpo di testa. La difesa cinese è certamente tra le più solide del mondiale, grazie al singolo gol subito -contro la Germania-; tuttavia il rovescio della medaglia vede l’attacco poco prolifico, con solo un gol fatto, contro il Sudafrica.

Le Azzurre di Milena Bertolini si troveranno dunque a fronteggiare una squadra molto preparata, solida e veloce, con ben pochi punti fragili di cui approfittare in campo. Alla prevedibilità delle asiatiche il CT italiano potrebbe rispondere con una disposizione ampia, tecnica e anche veloce: il consueto 4-4-2 potrebbe essere una risposta al medesimo modulo schierato dalla Cina, ma con caratteristiche e posizioni differenti.

IL PUNTO SU VALE

Per la nostra – varesina – Valentina Bergamaschi finora le partite disputate sono state 3, con 169 minuti giocati: nella scorsa gara contro il Brasile il suo ruolo da esterno destro titolare è stato ricoperto dalla compagna di squadra Valentina Giacinti. Nel corso del secondo tempo tuttavia proprio quello è stato il cambio applicato dal CT Bertolini: al 63’ Bergamaschi prende il posto di Giacinti, disputando circa 30’ della terza e ultima partita dell’Italia ai gironi. Per la prossima sfida contro la Cina sarà incognita sulla formazione iniziale, e la riserva sarà sciolta pubblicamente a poco tempo dal fischio d’inizio.

Varese fa il tifo per le Azzurre con un maxi-schermo ai Giardini Estensi

di
Pubblicato il 25 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore