Neanche la pioggia ferma 15.000 aficionados di Latinfiexpo

Fin dalla serata di inaugurazione della manifestazione uomini, donne e bambini di ogni età e nazionalità hanno invaso l’area del Festival per divertirsi in chiave esotica. Ballando sui ritmi caraibici e gustando le prelibatezze proposte dai diversi locali presenti

È con grande entusiasmo che in 15.000 hanno partecipato al Latinfiexpo ‘19 a Malpensa Fiere, Busto Arsizio, nel primo fine settimana della manifestazione.

Galleria fotografica

La prima notte del LatinFiexpo 4 di 18

Fin dalla serata di inaugurazione della manifestazione uomini, donne e bambini di ogni età e nazionalità hanno invaso l’area del Festival per divertirsi in chiave esotica. Ballando sui ritmi caraibici e gustando le prelibatezze proposte dai diversi locali presenti. Hanno quindi riempito i ristoranti Argentino, Brasiliano e Cubano e le degustazioni di Uruguay, Messico, Venezuela e Repubblica Dominicana. Per poi gustare le infinite variazioni proposte dalla Mojiteria, o sorseggiare cocktail e drink nei tanti altri bar e punti ristoro del festival.

Ed ovviamente hanno poi affollato le tantissime piste di danza: il Salsodromo, Mi Cuba, l’area Kizomba, l’area Sensual e Santo Domingo e grande successo della nuovissima area Mix Dance in cui è presente anche il liscio. In mezzo a tutto ciò, come sempre, le bancarelle dell’artigianato latinoamericano e non solo, le tante attrazioni come il toro meccanico, il tiro a segno, il punching ball, la sfida dei tiri di basket e non ultime le giostre con il classicissimo calcinculo.

Quest’anno poi è stata particolarmente ampliata la parte dedicata ai piccolissimi, con un’area attrezzatissima e piena di pupazzi e animazioni per i bambini con i personaggi più amati dei loro cartoni, gli scivoli gonfiabili e tantissimi giochi con cui divertirsi e distrarsi. LatinFiexpo è sempre di più un festival per famiglie, dove chiunque di tutte le età trova il proprio passatempo e divertimento. Prova ne è il travolgente successo che fin dalla prima sera ha raccolto la pista in cui le danze latinoamericane sono infiltrate all’italianissimo Iiscio. Una contaminazione riuscitissima e che da sola rappresenta al meglio questa manifestazione in cui due continenti si incontrano, si conoscono e si abbracciano.

Il bilancio di questi primi 4 giorni non può che riempire di soddisfazione l’organizzazione, come spiega Felice Di Meo, titolare: «I numeri parlano da soli, la manifestazione raccoglie l’interesse di migliaia di persone in aumento ogni anno. Non possiamo che dichiararci contenti di essere presenti sul territorio e di portare divertimento alla popolazione di questa provincia e non solo, dato che è confermata ormai da 4 anni la partecipazione di gente da Milano, dal Piemonte e pure dalla Svizzera. E per confermare che è il divertimento lo scopo del festival, l’organizzazione continua a potenziare la sicurezza per evitare che inconvenienti disturbino vicinato e partecipanti. Infine Alessandra Azzolari ed io, di FAM EVENTI, ci teniamo a sottolineare che un tale risultato non sarebbe stato possibile senza la sempre più collaudata ed efficace collaborazione con il Comune di Busto Arsizio, la Camera di Commercio, PromoVarese ai quali va il nostro sentito ringraziamento».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 giugno 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La prima notte del LatinFiexpo 4 di 18

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore