Ordinanza del Comune per prevenire le malattie trasmesse dagli insetti vettori

Poche e semplici regole, in vigore fino al prossimo 31 ottobre e rivolte tanto a privati cittadini quanto a esercenti, gestori o responsabili di aree pubbliche, proprietari di orti, vivai, attività industriali, artigianali e commerciali

zanzara tigre

La zanzara tigre, ma anche zecche e scarafaggi. Sono questi i principali insetti vettori, in grado cioè di trasmettere malattie da animali infetti all’uomo. Per contrastarli, soprattutto durante l’estate, il Comune di Varese ha emesso un’ordinanza che mira a limitare il loro proliferare e, di conseguenza, a prevenire e controllare le malattie che da essi derivano.

Poche e semplici regole, in vigore fino al prossimo 31 ottobre e rivolte tanto a privati cittadini quanto a esercenti, gestori o responsabili di aree pubbliche, proprietari di orti, vivai, attività industriali, artigianali e commerciali. Il programma di controllo prevede la bonifica e la riduzione di microfocolai e di possibili zone umide (in acqua, infatti, avviene lo sviluppo delle larve di questi insetti); il trattamento antilarvale periodico in luoghi umidi non eliminabili, come per esempio i tombini per la raccolta di acqua piovana; lo svuotamento regolare di contenitori di acqua in giardini e balconi e la copertura di quelli che sono inamovibili; il taglio periodico dell’erba in cortili e terreni scoperti dei centri abitati.

Il Comune provvederà, in presenza di casi sospetti o accertati di Chikungunya/Dengue o di infestazioni localizzate di particolare consistenza con associati rischi sanitari, a effettuare direttamente opportuni trattamenti e-o a ingiungerli nei confronti di terze persone specificatamente individuate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore