Ozono oltre i limiti: “Nei prossimi giorni crescerà ancora”

Le concentrazioni di ozono superano le prime soglie di attenzione e nei prossimi giorni la situazione peggiorerà. Legambiente: "Si continua a sottovalutare l'inquinamento estivo"

Generico 2018

Le belle giornate, il sole caldo e un nemico invisibile: l’ozono. La concentrazione di questo gas nell’atmosfera ha infatti superato la prima soglia di attenzione e le previsioni per i prossimi giorni non sono incoraggianti. In praticamente tutta la Lombardia -varesotto compreso- la concentrazione di ozono ha superato i valori di riferimento sia come picco (180 µg/m³) che come media sulle 8 ore.

“Le condizioni peggiori sono previste per i prossimi giorni della settimana, specialmente nelle fasce pedemontane -si legge in una nota di Legambiente-. Stando alle stime di ARPA Lombardia, la situazione appare destinata ad aggravarsi con il crescere della canicola. In queste zone, oltre che nei bacini dei laghi, è necessario essere particolarmente prudenti e consapevoli che, nelle ore del pomeriggio e della prima serata, è bene astenersi da attività fisiche intense e all’aria aperta per limitare il contatto con aria inquinata”. Se infatti l’inquinamento da ozono è meno famoso di quello da PM10 le sue conseguenze sulla salute non vanno trascurato. In questi casi le linee guida di Arpa (leggi qui) consigliano per le categorie deboli di evitare il più possibile l’esposizione all’aperto mentre per i soggetti sarebbe meglio evitare di fare attività sportive o lavorative all’aria aperta nelle ore più calde.

In questo senso Legambiente torna a denunciare «la grave sottovalutazione dell’inquinamento estivo da ozono -dichiara Marzio Marzorati, vicepresidente di Legambiente Lombardia-. Le politiche di moderazione del traffico, da attuare anche in estate, si devono integrare con la gestione delle emissioni industriali, delle centrali termoelettriche e degli inceneritori A caldaie domestiche spente, ma con alta domanda di elettricità per la climatizzazione, questi consumi insieme al traffico pesano complessivamente per la quasi totalità delle emissioni di NOx».

di
Pubblicato il 25 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore