Pallacanestro Varese: via alla campagna abbonamenti, inizia a muoversi il mercato

Da oggi - martedì 4 - a sabato 8 la prima fase per il tesseramento. Claudio, Emanuele ed Edoardo in coda fin dal mattino presto. LJ Peak il primo obiettivo da quintetto, tra i lunghi si segue anche Fall

Apre quest’oggi – martedì 4 giugno – alle ore 16 la prima fase della campagna abbonamenti “Noi siamo Varese”, che permetterà ai sostenitori della Openjobmetis di sottoscrivere in larghissimo anticipo la tessera per la prossima stagione sportiva con uno sconto sul prezzo complessivo.

Tutto pronto alla Enerxenia Arena dove è stata predisposta all’uso la “Sala Gualco” – quella che dopo le partite ospita le conferenze stampa – già da alcuni anni sede estiva della campagna abbonamenti. Come di consueto, la gara alla tessera “numero 1”, sempre ambita, è iniziata all’alba: il primo a presentarsi a Masnago alle ore 6 è stato Claudio Colombo di Venegono Superiore, abbonato da oltre dieci anni, seguito a ruota da un giovane di Legnano, Emanuele Macchi (nel 2011 la prima tessera) e dal milanese Edoardo Scola, tifoso varesino fin da giovanissimo che otto anni fa ha deciso di tornare ad avere l’abbonamento dopo qualche stagione di pausa. Primi abbonati Pallacanestro Varese 2019-2020

Il terzetto, in attesa dell’apertura, si è potuto godere in prima fila l’allenamento mattutino condotto dai coach Jemoli e Diamante (due degli assistenti di Caja lo scorso anno), che ha visto impegnati gli italiani della Openjobmetis che sono tornati in città per effettuare una parte di lavoro individuale in palestra: capitan Ferrero (fresco di rinnovo fino al 2022), Tambone, Natali e Gatto.

La prima fase è aperta sia ai vecchi abbonati che vogliono confermare il proprio posto al palazzetto, sia ai nuovi che però potranno scegliere solo uno dei seggiolini “liberi”. Da oggi a venerdì 7 l’apertura sarà tra le 16 e le 20 mentre sabato 8, ultima giornata di questa fase, l’orario sarà ampliato (10-13 e 14-19). Accanto alla possibilità di sottoscrivere la tessera ci sarà quella di iscriversi al trust “Il basket siamo noi”, presente con la propria postazione al di fuori della “Sala Gualco”.

Pallacanestro Varese - OriOra Pistoia
L.J. Peak fotografato da Maurizio Borserini per Varesenews

I PRIMI ACQUISTI

Nel frattempo potrebbe arrivare l’annuncio di un primo acquisto sul mercato: si tratta di quella che sarà l’ala piccola titolare, l’americano Lafayette “L.J.” Peak, 23enne di buona formazione (ha studiato e giocato a Georgetown in NCAA) passato da D-League e Nuova Zelanda prima di giocare una stagione intera, l’ultima, a Pistoia. Peak è considerato giocatore dai buoni margini di miglioramento, adatto all’attacco disegnato da Attilio Caja per via della sua precisione su tiri “costruiti” con la circolazione di palla. Nella difficile annata dei toscani, LJ è stata una delle poche note positive con i suoi 12,7 punti di media.

Prosegue intanto la ricerca di un lungo italiano da affiancare al titolare che – si spera – resti Tyler Cain. Dopo il nome di Davide Bruttini, che deve disputare la finale promozione di A2 con la maglia di Capo d’Orlando, emerge anche quello di Abdel Fall, nato a Dakar (Senegal) ma italiano di passaporto. Fall, scuola Stella Azzurra, ha giocato all’Eurobasket Roma (10,1 punti, 7 rimbalzi di media) in A2, ha un po’ di esperienza nella massima serie con Brescia ed è elemento complementare rispetto a Cain viste le doti atletiche di cui è dotato.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 04 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore