Polizia, guardie e vigili del fuoco si sfidano tra i sentieri dei boschi svizzeri e italiani

Sabato 22 giugno torna la Police Rescue Race, gara multidisciplinare su un percorso di 31 km che impegna podisti, ciclisti in rampichino, nuotatori e tiratori

rescue race

Si correrà tra i boschi svizzeri ma anche a cavallo dei sentieri di Saltrio, Viggiù, Besano e Porto Ceresio: è la Police Rescue Race, la gara multidisciplinare che vedrà in corsa polizie, guardie di confine, pompieri, protezioni civili, enti di primo Intervento e paramedici svizzeri e non solo.

Già nel 2017 questi enti si confrontarono nella prima Police Rescue Race e visto il successo l’esperienza verrà ripetuta sabato 22 giugno 2019 partendo dal Mendrisiotto.

Si tratta di una gara di corsa a staffetta su un percorso di 31 chilometri, su territorio in parte svizzero e in parte italiano, che impegna podisti, ciclisti in rampichino, nuotatori e, per le organizzazioni armate, anche tiratori.

Alla competizione parteciperanno una cinquantina di squadre per un totale di 300 concorrenti. L’evento sportivo – viene ricordato in una nota – è aperto a tutti ed è suddiviso in diverse categorie. Forze dell’ordine, enti di primo intervento e gruppi sportivi potranno sfidarsi in una cornice paesaggistica unica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore