Quale futuro per l’UE? Isabella Tovaglieri al tavolo Italia-Francia per l’Europa

Al tavolo di confronto ha portato il punto di vista «di un movimento orgogliosamente sovranista e populista come la Lega, che si è presentato di fronte agli elettori con l'obiettivo di cambio radicale»

isabella tovaglieri

“L’Europa? La Lega vuole cambiarla. Io mi impegnerò per massimizzarne i benefici per il territorio”. Parole di Isabella Tovaglieri, neo-europarlamentare della Lega, che oggi era l’unico deputato italiano in carica invitato come relatore alla seconda edizione dei “Dialoghi italo-francesi per l’Europa”, convegno che si è tenuto all’università Sciences Po di Parigi, l’ateneo di cui l’ex premier Enrico Letta è “Dean” della Paris School of International Affairs.

Una intensa giornata di confronto tra i due Paesi, dal titolo “Quale futuro per l’Europa? Il punto di vista dell’Italia e della Francia”, organizzata dall’Università Sciences Po, dall’Università LUISS Guido Carli e da The European House Ambrosetti, alla presenza di prestigiosi ospiti, come il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, il sociologo Marc Lazar, gli ex ministri Franco Bassanini e Alain Lamassoure e i due ambasciatori Teresa Castaldo e Christian Masset.

“Ho portato al tavolo di confronto un punto di vista differente, quello di un movimento orgogliosamente sovranista e populista come la Lega, che si è presentato di fronte agli elettori con il preciso obiettivo di cambiare radicalmente questa Unione Europea, la cui percezione positiva è in calo tra i cittadini italiani e non solo – sottolinea Isabella Tovaglieri – per cercare di rendere l’Unione Europea più vicina, dobbiamo impegnarci in primis per rendere più accessibili alle nostre imprese e associazioni, ai cittadini e agli enti locali, tutte le opportunità concrete che la UE offre, a partire dai bandi di finanziamento. Massimizzare i benefici per il nostro territorio è un dovere e un impegno che sarà prioritario nella mia esperienza a Bruxelles”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore