Tredici concerti nel parco, torna Musica in villa

Da sabato 8 giugno fino a mercoledì 14 agosto riparte la rassegna simbolo per la provincia di Varese, seguita ogni anno da migliaia di persone grazie alla suggestione del luogo e alla qualità delle proposte. Tutto il programma

Dove vai in vacanza? In Valbossa

Tredici concerti, a partire da sabato 8 giugno fino a mercoledì 14 agosto, oltre a due concerti e un evento teatrale fuori programma, segnano la quarantatreesima stagione di “Musica in villa”, una rassegna simbolo per la provincia di Varese, seguita ogni anno da migliaia di persone grazie alla suggestione del luogo, la settecentesca villa del nobile Guido Cagnola a Gazzada Schianno, e alla qualità delle proposte.

Come ogni anno la manifestazione cerca di accontentare i diversi gusti del pubblico, con un itinerario culturale capace di attraversare generi quali la musica d’arte, i grandi classici, il pianoforte, il jazz, con protagonisti di primo piano in ogni disciplina.
In prima linea, come sempre, tra gli organizzatori spiccano, con la Pro Loco, Villa Cagnola e comune di Gazzada Schianno, mentre il Gruppo bancario BCC ha contribuito, come avviene da dieci anni, alla realizzazione della stagione. Ricca, come ogni anno, la partecipazione di sponsor privati.
“Musica in villa” ha visto nel corso della sua storia alternarsi solisti di vaglia, da Ottavio Dantone ad Antonio Ballista, da Mauro Rossi e Mario Brunello a Giuliano Carmignola, allo straordinario Stefano Bollani, prestigiosi direttori d’orchestra quali Diego Fasolis, Pietro Borgonovo o Stefano Montanari, gruppi noti a livello mondiale come il Buena Vista Social Club, ma anche comici prestati alla musica seria come Enzo Iacchetti, con il suo disco dedicato a Giorgio Gaber, Gerry Scotti e i Fichi d’India, voci recitanti di un trionfale “Pierino e il lupo” di Prokofev, Enrico Beruschi con il pianista Carlo Balzaretti, il violinista Sergej Krilov, il compositore argentino Luis Bacalov, recentemente scomparso.

«Nomi che ci rendono orgogliosi e ci spronano a continuare, nonostante la crisi economica che limita per prima cosa le iniziative culturali, per garantire al nostro pubblico gli appuntamenti estivi “sotto il portico” con il brindisi augurale nell’intervallo del concerto», dice il presidente della Pro Loco di Gazzada-Schianno, Angelo Carabelli. Il palco sarà montato nel porticato della villa, dotato di una straordinaria acustica, in modo da garantire il concerto anche in caso di maltempo. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21.

Una delle caratteristiche delle stagioni degli ultimi anni è la possibilità data ai giovani di esprimersi attraverso la musica. Ecco allora il concerto straordinario di mercoledì 12 giugno, che vedrà sul palco l’Orchestra e il Coro del Liceo Musicale di Varese diretti da Gabriele Conti e Claudio De Martini, e il soprano Chiara Stella, con un programma che spazia dal Barocco al ‘900; o l’appuntamento, di venerdì 5 luglio, con il Coro San Bartolomeo di Brugherio, diretto da Raffaele Deluca, con l’esecuzione della “Missa Brevis” di Pierluigi da Palestrina. Martedì 18 giugno sarà la volta del saggio della scuola di teatro Splendor del vero e di Musical & Gym Art di Buguggiate, che sotto la direzione di Luisa Oneto proporranno “Una carmelitana… fuori misura”.

LE PROPOSTE

Apertura sabato 8 giugno “Come un colpo di cannone!” con l’Orchestra sinfonica “Il Mosaico” di Empoli, diretta da Alessandro Bartolozzi, e tre solisti di canto e brani del Settecento e Ottocento operistico, quindi, giovedì 20 giugno, sarà la volta dei Cameristi del Verbano e del celebre violinista Giuliano Carmignola, impegnati in un programma interamente dedicato ad Antonio Vivaldi.
“Suggestioni popolari” è il titolo del terzo concerto, in programma domenica 23 giugno, con il Trio des Alpes composto dal pianista varesino Corrado Greco, da Claude Hauri al violoncello e Hana Hotkovà al violino. Musiche di Haydn, Frank Martin e Dvorák.
Spazio allo “Influssi su Mozart” domenica 30 giugno, con i Musici di Salisburgo e il soprano Marianna Herzic, che eseguiranno brani di autori che hanno in qualche modo influenzato il genio creativo mozartiano e dello stesso Amadeus.
“That’s amore” è l’accattivante titolo del “concerto a sorpresa” con le più belle melodie sull’amore, proposto domenica 7 luglio dal soprano Linda Campanella, dal basso brillante Matteo Peirone e dal pianista Andrea Albertini, direttore dell’Ensemble Dodecacellos.
Mercoledì 10 luglio, invece, Stefano Orlandi e un ensemble musicale renderanno omaggio a Fabrizio De André in “Smisurata preghiera”, uno spettacolo/concerto con le canzoni del grande Faber.
Pietro Borgonovo e la sua Orchestra Sinfonica Abruzzese trasporteranno il pubblico nelle atmosfere viennesi di Johann Strauss, in una serata, quella di venerdì 12 luglio, interamente dedicata al valzer.
“Trumpet & Strings” è il titolo dell’interessante proposta di venerdì 19 luglio, con un quartetto d’archi che si unirà a un Ensemble jazzistico, mentre domenica 21 luglio sarà di scena l’Hungarian State Opera Orchestra, diretta da Enrico Fagone, con la violoncellista Miriam Prandi impegnata nel Concerto per violoncello e orchestra di Schumann. Completeranno la serata brani di Beethoven.
Viaggio in Puglia invece sabato 27 luglio, con “Un Pizzico di Taranta” e il gruppo Canti Briganti che propone le canzoni più famose della tradizione popolare del centro e sud Italia. Da non mancare l’appuntamento di domenica 4 agosto, che vedrà alla ribalta due giovanissimi e talentuosi musicisti, il violinista Giuseppe Gibboni e Alessandro Bonato alla testa dell’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, impegnati in brani di Caikovksy e Schubert.
Il batterista varesino Dario Cellamaro con la sua Swing Suite 5et sarà protagonista della serata di sabato 10 agosto, mentre la chiusura della stagione sarà affidata al “Concerto d’Estate” dell’Osi, l’Orchestra della Svizzera Italiana, diretta per l’occasione da Kevin Griffiths, con la partecipazione di Jonas Villegas, contrabbasso, Jan Snakowsky, viola e Alessandra Doninelli, violoncello. In programma musiche di Koussevitzky, Hummel e Saint-Saëns.

Info

Il biglietto d’ingresso ai singoli concerti costa 15 euro, ridotti 10 euro. Gli organizzatori assicurano l’esecuzione dei concerti anche in caso di maltempo.
Fino al 30 settembre 2019, il pubblico di “Musica in villa”, grazie a una speciale convenzione con alcuni alberghi, potrà ottenere, presentando il biglietto di un concerto assieme al programma di sala, uno sconto del 10 per cento sui pernottamenti offerti dagli esercizi aderenti all’iniziativa.
Inoltre, grazie alla collaborazione con alcuni ristoranti, con le stesse modalità si potrà ottenere il 10 per cento di sconto sui menù. Per usufruire delle agevolazioni è sufficiente presentare al ristoratore convenzionato un biglietto del concerto insieme a un programma di sala.
Per maggiori informazioni: Segreteria organizzativa, tel. 0332 – 875120 oppure 0332 – 461304. info@prolocogazzadaschianno.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore