Un sabato di celebrazioni per il 50esimo di istituzione della scuola IV Novembre

Presenti alla celebrazione il sindaco di Varese Davide Galimberti, l’architetto Ovidio Cazzola e Luisa Oprandi, dirigente dell’IC Varese1. Autorità circondate da tanti genitori e tutti gli alunni

Un sabato di celebrazioni per il 50esimo di istituzione della scuola IV Novembre dell’IC Varese1.

In un clima familiare aperto ad alunni, docenti e genitori è stato aperto il percorso di festeggiamenti che si concluderà in prossimità del prossimo 4 novembre con un concerto del coro ANA Campo dei Fiori.

Scuola all’avanguardia nella organizzazione del tempo pieno e della didattica laboratoriale (tuttora attivi e consolidati) e aperta alla sperimentazione (da due anni e’ attivo il progetto “Una scuola”) rappresenta un bel modo di fare scuola. Attivi nella organizzazione dei festeggiamenti bambini, docenti e genitori di AGE S Fermo.

Presenti alla celebrazione il sindaco di Varese Davide Galimberti, l’architetto Ovidio Cazzola (50 anni fa assessore al Comune di Varese, fu colui che volle, come ha ricordato, una scuola senza corridoi, ma con spazi aperti e quindi innovativa per l’epoca) e Luisa Oprandi, dirigente dell’IC Varese1. Autorità circondate da tanti genitori e tutti gli alunni.

Luisa Oprandi: «Ho scelto (da nativa di Valle Olona/S.Fermo) di dirigere questa scuola che tanto ha dato al quartiere, alla città e al territorio con le sue innovazioni. È stata la prima in città ad avere il tempo pieno di 40 ore settimanali e impostata alla laboratorialità, facendo da traino a tante scuole della provincia ma anche a livello regionale e nazionale».

Ci sono poi state le premiazioni degli alunni meritevoli, seguiti da laboratori artistici, ludici, culturali guidati dai docenti. Il tutto accompagnato dallo stand gastronomico curato dai genitori di AGE S. Fermo, attivissimi e grande supporto alle scuole del rione.

Generico 2018

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore