Via Carrobbio: tutti d’accordo per rimandare agli esperti il giudizio sulla pedonalizzazione

Voto unanime, ma mozione emendata: subito i miglioramenti di arredo urbano, ma per la pedonalizzazione effettiva si attende l'ok del Piano unico della mobilità sostenibile

via carrobbio e aci

Ha ricevuto il voto unanime, ma dopo una serie di emendamenti bipartisan la mozione del consigliere di minoranza Piero Galparoli che ha chiesto la pedonalizzazione di via Carrobbio, e che è stata discussa e votata nel consiglio comunale del 10 giugno.

Una mozione che era stata messa in comune anche con i commercianti della via, in una riunione organizzata dal consigliere di minoranza lo scorso 30 maggio, e che ha evidenziato punti di forza, debolezze e consigli da parte di chi la via la vive quotidianamente.

Il dibattito in aula ha visto innanzitutto due emendamenti: il primo promosso da Enzo Laforgia, di Progetto Concittadino, e il secondo da Fabio Binelli, Lega.

L’emendamento di Laforgia punta sulla tempistica: la pedonalizzazione deve seguire i tempi  e le opportunità fornite dal Piano unico della mobilità sostenibile, che è ora in discussione, mentre gli abbellimenti della via possono cominciare già da subito.

Quello di Binelli ha invece proposto innanzitutto di convocare entro il mese di giugno una commissione apposita per lo studio dei particolari di questa scelta e poi la possibilità di effettuare un periodo sperimentale di pedonalizzazione prima della decisione, magari con chiusure serali nel periodo estivo e una attenta valutazione dell’arredo urbano, anche mediante un concorso.

 

Il consiglio comunale

Chiede

all’Amministrazione del Comune di Varese che, nel momento in cui verranno discusse e definite le linee-guida del Piano unico della mobilità sostenibile, sia previsto l’ampliamento delle zone pedonali cittadine ed in particolare la pedonalizzazione dell’area compresa tra via Carrobbio e piazza della Motta;

Il Consiglio comunale impegna altresì l’Amministrazione del Comune di Varese a predisporre e realizzare da subito interventi migliorativi dell’area compresa tra via Carrobbio e piazza della Motta, al fine di rendere più confortevole e accogliente l’intera zona per i residenti, gli esercenti delle attività commerciali e i loro avventori.

In caso di approvazione della mozione, il consiglio richiede la convocazione di una commissione congiunta  viabilità e lavori pubblici da tenersi entro la fine di giugno con il compito di valutare: 1) le modalità con le quali attivare la chiusura, valutando prioritariamente quanto contenuto nel piano urbano della mobilità, con una valutazione per una chiusura solo serale nella zona compresa tra via Volta, via Carrobbio, piazza della Motta, via Bernascone, via Bizzozero. 2) le modalità con cui definire le linee guida per la sostituzione dell’arredo urbane del comparto anche, eventualmente, mediante concorso. 

La proposta, a questo punto, è stata votata all’unanimità: su 27 presenti 27 si sono dichiarati favorevoli alla mozione così emendata.

 

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 11 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore