Classe, esperienza e varesinità per rinforzare la Robur di Vescovi

Due veterani come Allegretti e Gatti hanno sposato il progetto della Coelsanus. Presi anche Gatto (dalla Openjobmetis) e Ballabio, ma può arrivare un ultimo colpo per affiancare il gruppo dei giovanissimi

Coelsanus Robur et Fides basket 2019 2020

È l’estate dei grandi colpi in casa Robur et Fides. La squadra di basket gialloblu che parteciperà al prossimo campionato di Serie B ha lavorato con un certo piglio sul mercato delle “minors” ed è riuscita a riportare a Varese due veterani cresciuti in città che nel corso degli anni hanno lasciato il segno sui parquet in giro per l’Italia.

Parliamo di Marco Allegretti e Simone Gatti, classe 1981 il primo, classe ’82 il secondo, che rientrano all’ombra del Sacro Monte con un compito preciso (oltre, naturalmente, a quello di fare canestro): «Con il loro arrivo regaliamo ai nostri giovani l’occasione di imparare il “mestiere” da due giocatori che hanno fatto la storia dei campionati senior. Li abbiamo fatti tornare a casa perché vogliamo essere sempre di più una squadra della città: Marco (ala, 2,04, ultime stagioni a Chieti e Cagliari ma anche lontane presenze in Nazionale) è un prodotto della Pallacanestro Varese che ha fatto molto bene in A2 e che ha sposato il nostro progetto per, speriamo, chiudere qui la carriera. Simone (ala-centro, 2,02, viene da Catania) è invece roburino DOC per formazione cestistica tanto da aver vinto lo scudetto allievi con il gruppo ’82 (con Marco Passera e Martino Rovera tra gli altri ndr) ed è uno specialista della categoria, dove ha sempre disputato stagioni di ottimo livello» spiega il direttore sportivo Fabrizio Garbosi.

Un altro volto noto agli appassionati di basket locali è il terzo acquisto della Coelsanus, Christian Gatto, 22enne guardia di Gallarate che nella stagione appena conclusa ha fatto da “dodicesimo” nella Openjobmetis di Attilio Caja. «Christian viene da un’annata in Serie A in cui ha avuto modo di allenarsi con giocatori molto forti, ha scarsa esperienza in campionati senior ma con noi ha l’occasione di mettersi davvero in mostra da protagonista. Con lui – prosegue Garbosi – è arrivato anche Riccardo Ballabio, guardia di scuola Cantù che pur essendo ancora under (è del 1998) vanta già diverse presenze in B tra Campli, Recanati e Domodossola». E non si esclude che ai quattro innesti già annunciati, non si aggiunga presto un quinto colpo di alto livello.

Coach Cecco Vescovi avrà ancora a disposizione tre senior già presenti lo scorso anno (il play Simone Ferrarese, il pivot Davide Rosignoli e il più giovane play-guardia Matteo Maruca) oltre al tradizionale blocco di giocatori cresciuto nel celebre settore giovanile roburino. Un “pacchetto” che comprende ben cinque ragazzi del 2001: Riccardo Caruso (che ha già avuto parecchio spazio), Giorgio Trentini, Jacopo Iaquinta, Andrea Calzavara e Alessandro Calcagni. La Coelsanus ha nel frattempo già fissato la data del raduno, che sarà a Varese il prossimo venerdì 16 agosto, con staff e squadra che svolgeranno la preparazione in città.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 11 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore