Diploma Day al Tosi: la festa del congedo per diplomati e preside

Tanta commozione in occasione della nona edizione della cerimonia di consegna dei diplomi. Ultimo atto per 332 studenti ma anche per la preside Cattaneo

diploma day all'Ite Tosi di Busto Arsizio

Una tradizione che risale al Medioevo e che, per primo in Italia, l’allora Itc Tosi di Busto Arsizio volle reintrodurre per festeggiare i suoi diplomati.
Ieri, nel giardino della scuola di Viale Stelvio, si è celebrata la diciannovesima edizione del “Diploma Day”.

Un appuntamento che ha assunto, però, connotati diversi dal solito. Con un solo precedente, 9 anni fa quando venne salutato lo storico preside Benedetto Di Rienzo. Ieri l’addio dei ragazzi alla scuola è stata l’occasione anche per la preside Nadia Cattaneo per congedarsi dal mondo dell’istruzione e da un istituto che è stata la sua seconda famiglia, una casa “di cui mi sono innamorata profondamente”.

diploma day all'Ite Tosi di Busto Arsizio

(Nella foto sopra i due presidi: Di Rienzo e Cattaneo)

Un doppio appuntamento, quindi, ha caratterizzato l’intera manifestazione: da una parte i 332 ragazzi ( a cui si aggiungono altri 26 studenti che hanno conseguito anch’essi il diploma nel percorso IFTS – Digital Transformation. ) che hanno lanciato in aria il “tocco” mettendo fine a una parte importante della loro vita, dall’altra la dirigente Cattaneo che ha ricevuto ufficialmente i ringraziamenti della Città di Busto Arsizio per voce e mano ( con la consegna di una targa) del Sindaco Antonelli ma anche del Ministero con il ministro Bussetti giunto da Roma per assegnarle un riconoscimento ufficiale e per mostrare ai ragazzi “Il volto del Ministro che vi ha cambiato la maturità». 

Un affetto e un clamore che la dirigente ha vissuto con commozione ma anche un pizzico di imbarazzo, sentendosi un po’ in colpa per sottrarre attenzione ai protagonisti della festa, quei ragazzi :  « che sono sempre stati al centro di ogni mia azione e preoccupazione. Siete stati voi la mia più grande passione e vi ringrazio per tutto il grande lavoro che abbiamo fatto insieme». Un lavoro lungo e complesso, aperto all’innovazione insieme all’internazionalizzazione ma anche alle nuove tecnologie e alla comunicazione: « Vi portare via da questa esperienza anche tre capitali: umano, semantico e sociale – ha detto Nadia Cattaneo – Andate a prendere il posto che vi spetta nel mondo. Siate protagonisti del vostro destino, siate forti anche nelle difficoltà» e, citando la poesia Invictus cara a Nelson Mandela, li ha esortati: « Non importa quanto stretta sia la via, Quanto impietosa sia la vita, Io sono il padrone del mio destino:io sono il capitano della mia anima».

Diploma day all'Ite Tosi

Una standing ovation ha salutato l’ultimo discorso della dirigente ai suoi studenti invitati per ritirare il diploma, consegnato dalla Preside insieme alla stessa dirigente dell’Ufficio scolastico regionale Delia Campanelli, accanto al sindaco di Busto Emanuele Antonelli, al rettore della Liuc Federico Visconti, a Giovanni Brugnoli, Vice Presidente per il Capitale Umano di Confindustria e al Ministro Bussetti.  In platea,  i presidenti dell’Associazione NoiDelTosi,  Vanna Colombo Bolla e della Fondazione Giuseppe Merlini, Benedetto Di Rienzo mentre invitati a partecipare alla grande festa insieme agli studenti e ai loro famigliari, c’erano Riccardo Comerio,  Presidente della LIUC nonchè ex studente del Tosi e  Roberto Grassi, Presidente Univa. Presente anche Amanda Ferrario, attuale consigliere del Ministro Bussetti, da settembre nuova dirigente del Tosi a cui Nadia Cattaneo ha consegnato simbolicamente le “chiavi della scuola”.

Di futuro da protagonisti hanno parlato i relatori invitati a porre un saluto: dalla dirigente dell’Ufficio scolastico Campanelli :«Conservate il senso di appartenenza a questa comunità e il valore della squadra che vi guiderà nella vita per costruire un futuro condiviso e di rispetto reciproco.Realizzate i vostri sogni per voi ma anche per il bene dell’intera comunità».

Di comunità ha parlato il sindaco Antonelli che ha auspicato di ritrovare, in futuro, qualcuno di loro impegnato nella gestione della cosa pubblica: « C’è grande bisogno di gente preparata e competente. Riflettete su quanto voi potrebbe fare per la vostra comunità».

Il vicepresidente dei Confindustria Brugnoli ha raccomandato ai ragazzi di prepararsi bene perchè le industrie del paese hanno grande necessità di trovare competenze e talento: « Siate sempre curiosi e continuate ad alzare l’asticella delle vostre aspettative». Intraprendenza e follia sono stati al centro dell’intervento del rettore di Liuc Visconti che, come sua abitudine, è partito dalla citazione di un cantautore, questa volta ha scelto Pezzali, per invitarli a scrivere il futuro: « Quel foglio che è ancora bianco: non si sa cosa verrà scritto, non si sa quando lo si riempirà m ma quel foglio parlerà di voi».

Tra i 332 diplomati, 16 hanno raggiunto il punteggio di 100 e di questi, 3 hanno ottenuto la lode.

Commozione, felicità ma anche tanta voglia di guardare al futuro con occhi colmi di speranza. Così, all’ultimo comando della preside, 332 tocchi sono volati al cielo. L’ultimo atto del loro percorso scolastico.

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 11 luglio 2019
Leggi i commenti

Foto

Diploma Day al Tosi: la festa del congedo per diplomati e preside 3 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore