Il Gruppo giovani imprenditori dell’Unione Industriali compie 60 anni

La ricorrenza celebrata con una festa e un libro che ne ripercorre la storia. La Presidente Giorgia Munari: «Vogliamo scrivere la nuova storia con la consapevolezza della eredità ricevuta e delle sfide che abbiamo davanti»

Economia generiche

«Oggi noi non celebriamo un traguardo, ma la tappa di un viaggio che è insieme affascinante e complesso, verso un futuro, che possiamo immaginare ricco di sfide». È con questo obiettivo, come spiega la presidente Giorgia Munari, che il Gruppo giovani imprenditori dell’Unione degli industriali della Provincia di Varese ha deciso di festeggiare i suoi primi 60 anni di vita. Oltre mezzo secolo di storia raccontato attraverso un volume che ripercorre i momenti più significativi di questo periodo, attraverso l’esperienza personale di chi è stato alla guida delle nuove leve dell’imprenditoria locale: i Past president del Gruppo.

«I volti di queste pagine – spiega Munari – rappresentano ciascuno una storia di impresa diversa e avvincente, rappresentativa di un territorio con una forte vocazione industriale, che tocca tutti i settori merceologici, in un excursus dalla meccanica all’innovazione digitale, che dice tanto della varietà di un sistema e del suo valore aggiunto che sta nelle filiere. Molti tra loro, dopo e grazie all’esperienza nel Gruppo giovani, hanno affrontato un percorso attivo e prestigioso in Unione Industriali e nel sistema confindustriale lombardo e nazionale. Moltissimi tra loro, inoltre, sono protagonisti anche in ambito diverso da quello strettamente economico: culturale, sociale, economico e sportivo, ad esempio. Questo conferma che i giovani imprenditori non guardano solo dentro alle mura dell’azienda, ma ad un contesto che vogliono far crescere, generando opportunità per tutti. Noi nuove leve oggi vogliamo scrivere la nostra storia con la consapevolezza di questa importante e complessa eredità, ma anche della sfida che abbiamo davanti. Le nuove generazioni si troveranno, infatti, ad affrontare prove mai viste prima. Eppure, qualcosa in questo quadro è prevedibile: la partita dello sviluppo e della crescita si giocherà su terreni nuovi, con strumenti inediti e modelli di business rivoluzionari. Questo non deve intimorirci: vogliamo abbracciare questa sfida, sapendo che la chiave del cambiamento siamo noi».

Economia generiche

Il Gruppo giovani imprenditori di Varese è tra i più longevi all’interno dell’associazionismo imprenditoriale italiano. Quella che nasce sul nostro territorio nel 1959 è, infatti, una delle prime organizzazioni di giovani imprenditori del Sistema Confindustria che si doterà di un Gruppo nazionale sette anni dopo, nel 1966.

Le date danno l’idea della longevità, le iniziative raccontate nel volume raccontano, invece, la capacità di precorrere i tempi in numerosi ambiti: i progetti di orientamento degli studenti e di alternanza scuola lavoro partiti negli anni ’60 e oggi vero e proprio fiore all’occhiello per i partecipanti al Gruppo; le iniziative in ambito di tutela ambientale negli anni ’70; l’analisi dei problemi energetici e delle possibilità offerte dalle fonti alternative agli inizi degli anni ’80; il tema delle riforme istituzionali negli anni ’90; la riflessione sul ruolo, anche sociale, degli imprenditori negli anni 2000; il contributo alla nascita del Confidi avvenuta nel 1965; la spinta alla costituzione di un consorzio di export-import che sorgerà sul territorio nel 1975; la costante auto-formazione professionale, le visite all’interno di imprese d’eccellenza.

«Il Gruppo Giovani Imprenditori non è soltanto ‘palestra associativa’, ma luogo dove prende forma la futura classe dirigente, come dimostrano anche le tante attività organizzate in questi 60 anni di storia. – sottolinea il presidente dell’Unione Industriali, Roberto Grassi – Responsabilità dei ‘senior’ è quella di far sì che al compimento dei 40 anni, età che da Regolamento segna l’uscita dal Gruppo, non si verifichi un allontanamento o peggio un abbandono della vita associativa. Bisogna responsabilizzare i Giovani Imprenditori e proprio in questa direzione va la nomina di Mauro Vitiello come vicepresidente dell’Unione degli Industriali della provincia di Varese. Tutta la nostra associazione ha da imparare dal Gruppo giovani, a partire dal loro entusiasmo e dalla capacità di saper guardare al futuro».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore