Quantcast

Lavoro, ospedali e Malpensa: il Pd pronto alla battaglia degli emendamenti al bilancio regionale

Il Consiglio regionale lombardo torna a parlare di bilancio con la seduta di assestamento sui conti del triennio 2019-2021. I dem hanno preparato 127 emendamenti, 30 quelli presentati dal consigliere Astuti

Il consigliere regionale Samuele Astuti ha appena finito di completare una lista emendamenti per chiedere alla Regione risorse per la lotta alle morti sul sul lavoro, per l’industria 4.0, per la gestione del territorio di Malpensa, interventi sui territori e una maxi richiesta di intervento sul tema della sanità e degli ospedali del Varesotto.

Nei prossimi due giorni il Consiglio regionale lombardo torna a parlare di bilancio con la seduta di assestamento sui conti del triennio 2019-2021 e, come sempre accade in questi momenti, questa è l’occasione per i partiti di tirare le somme del proprio impegno e portare in aula le richieste raccolte sui territori.

Nel complesso al Pirellone saranno presentati 205 ordini del giorno e 280 emendamenti. solo il Partito democratico ne porterà 127 e una 30ina sono quelli sottoscritti come primo firmatario da Samuele Astuti, unico consigliere regionale del partito del territorio della provincia di Varese.

«Abbiamo costruito le nostre proposte di contributo al bilancio regionale partendo da quei temi che per la nostra regione sono diventati delle vere e proprie emergenze – spiega il consigliere Pd -. Emergenze che in primis riguardano il lavoro e la sanità, delle quali mi occupo in quanto membro delle due commissioni consiliari di riferimento».

Il lavoro

Un emendamento Pd è infatti dedicato al tema delle morti sul lavoro: «negli ultimi 3 anni le i casi sono aumentate in Lombardia ed è necessario aumentare l’intervento di cotrasto – spiega Astuti -. Noi chiederemo di rafforzare l’organico delle ATS che si occupano dei controlli, di risorse per fare formazione, incentivare le imprese ad avviare progetti specifici e per omologare il sistema informatico unico tra Inail, Inps, Regione, Vigili del fuoco».

Sempre sul lavoro il Pd chiederà anche di proseguire sulla strada degli investimenti sull’industria 4.0 avviati dallo scorso Governo: il viceministro sta smontando il tema dello sviluppo economico e noi come regione dobbiamo cercare di compensare, per questo chiederemo uno stanziamento di 4 milioni di euro sull’industry 4.0 ma anche di intervenire per dare attuazione alle leggi sul coinvolgimento paritetico dei lavoratori per gevolare la collaborazione tra imprenditori e lavoratori. E su questo in provincia di Varese siamo già molto avanti e potremmo insegnare a molti».

Il tema della sanità

L’altro grosso tema che il partito affronterà in sede di discussione d’aula sarà quello della sanità, lo stesso che nei mesi scorsi ha portato Astuti in visita in tutti gli ospedali provinciali: «la situazione è molto complicata e necessita di interventi. Ho presentato un maxi emendamento del valore di 23 milioni di euro per le dotazioni tecnologiche di tutti i presidi della Asst Sette Laghi e di altri 34 milioni per la Asst Valle Olona – spiega il consigliere Dem -. A questo si aggiunge il mio ordine del giorno per il completamento del terzo lotto dell’ospedale del Ponte, e sono felice che il consigliere Monti abbia detto che troveranno i finanziamenti perché sarebbe la quarta volta che l’aula lo approva, e la richiesta di un intervento strutturale sull’ospedale di Saronno sul quale sono necessari 50 milioni di euro da stanziare in un triennio».

Astuti vuole anche tornare sulla proposta di istituzione di presidi sanitari che possano sgravare il lavoro degli ospedali: «ho fatto uno studio sugli accessi ai pronto soccorso provinciali dal quale si vede come oltre l’80% degli utenti vengono classificati come codici verdi o bianchi – illustra Astuti -. Questo è un problema per le risorse degli ospedali che però può essere affrontato. Io chiedo l’istituzione di un POT per ogni Asst lombarda e un Presst per ogni ambito distrettuale. Si tratta nel primo di presidi sanitari ridotti ma in contatto con gli ospedali e nel secondo di case di cura. Gli esempi di altre regioni come l’Emilia Romagna ci dicono che dove vengono istituiti questi presidi sono in grado di far diminuire gli accessi al pronto soccorso anche del 20%».

La gestione dell’area di Malpensa

La discussione sul bilancio è anche l’occasione per il Pd per tornare a chiedere un intervento su Malpensa, in questi giorni al centro dell’attenzione per il trasferimento dei voli da Linate. «Noi torniamo a richiedere l’aggiornamento del piano d’area di Malpensa – spiega Astuti -. Non solo perché serve allo sviluppo di tutta quella zona ma anche perché gli episodi di criminalità organizzata che abbiamo visto sono anche il frutto della mancanza di visione e pianificazione di tutta quell’area».

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 24 luglio 2019
Leggi i commenti

Video

Lavoro, ospedali e Malpensa: il Pd pronto alla battaglia degli emendamenti al bilancio regionale 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore