Locarno Film Festival, premi a Enrico Ghezzi e Hilary Swank

Presentato il programma del festival che si svolgerà dal 7 al 17 agosto nella cittadina svizzera. 10 anteprime mondiali e diversi italiani in gara

Locarno

Presentato ufficialmente il programma della 72esima edizione del Locarno Film Festival, sotto la nuova Direzione artistica di Lili Hinstin. Annunciati anche il Leopard Club Award a Hilary Swank, il Vision Award Ticinomoda a Claire Atherton, il Premio Utopia a Enrico Ghezzi e il Premio Cinema Ticino a Fulvio Bernasconi. Il festival è in programma dal 7 al 17 agosto e sono centinaia i film in programmazione, con oltre 10 anteprime mondiali. Spettacolari le visioni serali che si svolgeranno tutte in Piazza Grande, arena cinematografia all’aperto capace di accogliere migliaia di spettatori.

Diversi gli italiani presenti. Oltre al riconoscimento al critico Enrico Ghezzi, vi è anche il critico Emiliano Morreale presente in giuria. Per quanto riguarda i film, due saranno le opere italiane proiettate in Piazza Grande: Magari di Ginevra Elkann (in coproduzione con la Francia) e The Nest (Il Nido) di Roberto De Feo.
Nell’ambito concorso internazionale è presente invece la coproduzione italo-argentina Hogar di Maura Del Pero, mentre nel concorso Cineasti del presente vi sono ben due opere: L’apprendistato di Davide Maldi e  Lengmo Weiyang Lengmo (The Cold Raising The Cold) di Guang Rong.

Il Leopard Club Award della 72esima edizione del Locarno Film Festival va a una grande interprete della vita. Attrice e donna tenace, capace di accogliere la sfida di un copione a prescindere che sia sul set o nella realtà, sarà Hilary Swank la grande ospite della notte di venerdì 9 agosto, quando in Piazza Grande le sarà assegnato il Leopard Club Award. Autrice di prove d’attore indimenticabili, plasmate su un fisico capace di scolpire la psiche, Hilary Swank sa rapportarsi a sceneggiature che raccontano vite in salita e tematiche fragili su cui poggia il peso di intere esistenze. L’omaggio di Locarno a Hilary Swank sarà accompagnato dalla proiezione di Boys Don’t Cry di Kimberly Peirce (1999) e Million Dollar Baby di Clint Eastwood (2004), i due film che le hanno valso l’Oscar come miglior attrice protagonista. Il pubblico del Festival, inoltre, avrà la possibilità di incontrare l’attrice sabato 10 agosto.

Annunciate anche le giurie ufficiali e l’omaggio a Bruno Ganz, per cui sarà presente Petros Markaris, sceneggiatore del film Mia aioniótita kai mia méra (Eternity and a Day, 1998). Saranno inoltre presenti a Locarno, fra gli altri: Mathieu Amalric, Claire Atherton, Jeanne Balibar, Emmanuelle Béart, Ramzy Bedia, Fulvio Bernasconi, BI Gan, BONG Joon-ho, Catherine Breillat, Earl Cave, Kiddy Citny, Pedro Costa, Denis Côté, Pierre Deladonchamps, Anaïs Demoustier, Alice Diop, Valérie Donzelli, Ginevra Elkann, Jimmie Fails, Koji Fukada, enrico ghezzi, Joseph Gordon-Levitt, Arthur Jafa, Asif Kapadia, Marthe Keller, Ulrich Köhler, i produttori di Komplizen Film: Maren Ade, Jonas Dornbach e Janine Jackowski; Kiyoshi Kurosawa, Petros Markaris, Fredi M. Murer, João Nicolau, Euzhan Palcy, Nahuel Pérez Biscayart, Francis Reusser, Alba Rohrwacher, Riccardo Scamarcio, Angela Schanelec, SONG Kang-Ho, Samir, Hilary Swank, Joe Talbot, Béla Tarr, Greg Tate, Carice van Houten, John Waters, Yolande Zauberman.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore