Alfieri (PD): “Salvini ha finito di fare il ministro della propaganda”

Il primo commento a caldo del senatore varesino del Partito Democratico, Alessandro Alfieri, a poche ore dalle dimissioni del presidente del consiglio Giuseppe Conte

alessandro alfieri

«Salvini ha finito di fare il ministro della propaganda». È il primo commento a caldo del senatore varesino del Partito Democratico, Alessandro Alfieri, a poche ore dalle dimissioni del presidente del consiglio Giuseppe Conte, annunciate martedì 20 agosto al Senato. «La prima buona notizia è che Salvini smetterà di fare il ministro della propaganda – spiega Alfieri -. Si esce da un governo sovranità populista. È una buona notizia per il paese. La palla ora passa al Quirinale e sarà il presidente della Repubblica ad ascoltare i gruppi e indicare la strada da poter percorrere».
Sul futuro Alfieri nutre delle speranze per la legislatura: «Ci sono le condizioni per un governo serio che eviti la stangata dell’IVA che questo governo lascia in eredità: se si verificasse l’aumento, per una famiglia con due figli, si parla di un rincaro di mille euro l’anno. O si riesce a fare un governo di legislatura o si va a elezioni subito».

di michele.mancino@varesenews.it
Pubblicato il 20 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore