Inchiesta antimafia, la coop San Martino: “Stop a collaborazioni con questa Amministrazione”

La decisione di oggi arriva a seguito dell'operazione antimafia in cui è stato arrestato un consigliere di maggioranza

cooperativa san martino ferno

“Da oggi rinunciamo al patrocinio comunale e alle collaborazioni future con questa amministrazione”.

È una presa di distanza netta quella decisa dalla cooperativa fernese San Martino, deliberata e comunicata pubblicamente martedì 6 agosto ad un mese di distanza dal blitz delle forze dell’ordine per l’inchiesta di ‘Ndrangheta che ha coinvolto i territori di Lonate e Ferno.

La Cooperativa San Martino, con i suoi 120 anni di storia, è una delle prime cooperative lombarde. Gestisce una struttura all’interno della quale vengono organizzati incontri, dibattiti, mostre, concerti, corsi, teatri e tante iniziative rivolte ai soci, alla cittadinanza e al territorio.

La decisione di oggi arriva a seguito dell’operazione antimafia in cui è stato arrestato un consigliere di maggioranza e indagato il consigliere capogruppo di maggioranza dell’amministrazione Gesualdi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore