Un anno di attività con la Protezione Civile, il sindaco: “Grazie a tutti i volontari”

L'amministrazione ricorda il costante impegno del gruppo operativo in città. Il consigliere Pariani: "Le porte della Protezione Civile sono sempre aperte"

maltempo allagamenti castellanza 9 maggio 2018

Cosa fa, come si prepara la Protezione Civile di Castellanza? Con questo breve contributo l’amministrazione comunale ha deciso di fare conoscere ai loro concittadini il lavoro quotidiano, spesso faticoso e che richiede di sacrificare una buona parte di tempo libero.

Anzitutto come da prassi consolidata il gruppo comunale volontari di Protezione Civile di Castellanza si ritrova ogni mese presso la sede operativa di via Bernocchi. Durante le riunioni vengono predisposte le attività di tipo formativo e addestrativo e organizzati i turni di reperibilità settimanale dei volontari. Ecco in estrema sintesi quelle svolte nel corso dell’anno 2018.

In occasione della festa patronale di S. Giulio, a fine gennaio, è stato allestito in Piazza Libertà un campo base. Questo momento fungeva sia da esercitazione per il gruppo comunale sia come momento con finalità didattiche nel confronti della popolazione al fine di mostrare alla stessa quali attrezzature dispone il gruppo e come devono essere usate. Non è facile usare una motopompa; occorre imparare a montare un modulo abitativo completo; come collegare correttamente un generatore di corrente? A tutte queste attività il Gruppo ha partecipato al completo!

In aprile e a maggio si sono svolte le prove per tastare l’efficienza e il corretto funzionamento dei mezzi: pompa Varisco per emergenze idrauliche, modulo antincendio, torre faro.

Sempre alla fine del mese di aprile, la Protezione Civile di Castellanza è stata impegnata in un’esercitazione Provinciale denominata “Mornago 2018”, con prove di allestimento del campo base, con montaggio e smontaggio di tende pneumatiche e tradizionali. Partecipare ogni anno a esercitazioni locali, provinciali o nazionali è di massima importanza in quanto abbiamo sempre da imparare nel confronto con altri volontari e inoltre tale partecipazione ci consente di poter conservare il grado di operatività per ogni emergenza anche nazionale.

Nei mesi di maggio e ancora a giugno e ottobre a causa di forti temporali in piazza Castegnate e sottopasso via Pace, per allagamento, tutti i volontari sono intervenuti per lo svuotamento di sottopassi e strade e taglio albero caduto in viale don Minzoni.

Nel mese di agosto alcuni volontari hanno partecipato alle ricerche di una persona scomparsa nel territorio del Comune di Marnate, le ricerche coordinate dai Vigili Del Fuoco hanno portato in poco tempo a ritrovare la persona scomparsa.

Ad ottobre sono stati revisionati mezzi e le attrezzature utilizzate per le emergenze.

Dal 24 al 26 dicembre 2018, a causa del forte vento, la croce posta sopra il campanile della chiesa di San Giulio, si è danneggiata e oscillava pericolosamente restando piegata con gravissimo rischio di caduta, da un’altezza di circa 85 metri.

I Vigili del Fuoco durante il briefing con Carabinieri, Polizia Locale e sindaco, hanno decretato lo stato d’emergenza per tale rischio e tutta la zona limitrofa alla chiesa è stata dichiarata zona inagibile. In supporto alla Polizia Locale tutti i volontari della Protezione Civile per tre giorni durante le festività natalizie e per tutte le 24 ore della giornata hanno effettuato un servizio preventivo vigilando che lo stato della croce non peggiorasse ulteriormente e avvisando la popolazione che non potevano accedere all’area ritenuta pericolosa.

Nei mesi di maggio e ottobre: presso le scuole elementari e medie della città i volontari hanno coordinato le prove di evacuazione dei plessi con la partecipazione di oltre 500 alunni. Le prove sono state precedute da lezioni preparatorie in ogni classe.

Come si può constatare l’attività svolta dai Volontari della protezione civile di Castellanza – dice il Sindaco – si rivela costante nel tempo, pertinente alle attribuzioni proprie della protezione civile, e sia di tipo addestrativo che di intervento d’emergenza vero e proprio.

Il comandante della Polizia locale, proprio in questi giorni, sta predisponendo gli atti per il sistema informativo regionale finalizzati al mantenimento dei requisiti di operatività del gruppo medesimo sia in ambito regionale che nazionale.

«Esprimo soddisfazione per quanto i nostri volontari sono riusciti a fare e sono molto ottimista per il mantenimento dello standard finora raggiunto – afferma il sindaco Mirella Cerini -. Un sentito ed enorme ringraziamento va a tutti loro, che silenziosamente si mettono a disposizione in qualsiasi giorno dell’anno e a qualsiasi ora, per il bene della nostra città».

«Sottolineando le parole del sindaco, colgo l’occasione, per evidenziare l’impegno dei Volontari della Protezione Civile – conclude Mario Pariani, consigliere delegato alla Protezione Civile – Ritengo importante l’impegno di tutti gli ambiti del volontariato nella citta di Castellanza, ma bisogna considerare l’opera di queste persone che prestano il loro tempo per formarsi e portare le loro conoscenze in aiuto ai cittadini, sia con interventi di formazione , sia con interventi concreti sul territorio. Mentre noi cittadini in caso di eventi atmosferici rimaniamo al riparo nelle nostre case, i volontari intervengono per diminuire i disagi che si vanno creando in strade, piazze e sottopassi. Un intervento che passa spesso inosservato, ma che ritengo di vitale importanza».

Pariani, insieme a tutta l’amministrazione, invita quindi i cittadini che volessero prestare il loro tempo come servizio di Protezione Civile a farsi avanti per incrementare il numero di volontari e portare il loro impegno per far crescere la preparazione ad affrontare gli eventi che sempre più frequentemente colpiscono il nostro territorio.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 23 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore