Biblioteca dei ragazzi, una buona scusa per divertirsi (Nel nome di Gianni Rodari)

Valentina ed Elena, le bibliotecarie della di una biblioteca unica nel suo genere in provincia: dedicata agli under 18. Oltre 13mila volumi tra libri, audiolibri e DVD

La biblioteca dei ragazzi di Varese

C’è una biblioteca tutta per ragazzi e bambini, dedicata a Gianni Rodari, che “serve” giovani non solo di tutta la città ma anche di tutta la provincia: è la biblioteca dei Ragazzi di Varese, nel quartiere di Biumo inferiore, attiva in quella sede dal 2001.

Galleria fotografica

La biblioteca dei ragazzi di Varese 4 di 40

Al lavoro nei locali di via Cairoli 16 ci sono Valentina Marocco  ed Elena Crespi: ed è a loro che chiediamo chi sono i loro utenti, e com’è la vita di questa speciale biblioteca, unica nel suo genere in provincia, tutta dedicata agli under 18: che vanta oltre tredicimila documenti, tra libri audiolibri e DVD dedicati. «Vengono in molti da fuori città, perché le proposte che facciamo non sono “normali”  Gli eventi del sabato, per esempio: sono una offerta, gratuita, che non è scontata». Spiega Valentina, ricordando come «Nel 2018 gli incontri in biblioteca ragazzi sono stati 92, con 1750 presenze dei bambini e 518 presenze di adulti».

Inizialmente, la sede della biblioteca dei ragazzi era in una parte della biblioteca attuale di via Sacco: ora invece i piccoli lettori hanno uno spazio tutto loro, anche se un po’ decentrato. Fino a poco tempo fa, per esempio, il parcheggio era un bel problema: «Fortunatamente adesso ce n’è uno vicino, che è quello di via Carcano – continua Valentina –  Molti genitori vengono in bicicletta, e tanti sono i biumensi, anche perchè non ci sono altri spazi sulla zona per quella fascia d’età. Questa sede ha anche una utilità specifica per il quartiere».

Mentre parliamo, una bambina si piega e prende qualcosa da una scatola fuori dalla porta: «E’ una iniziativa che ci siamo inventate lì per li – spiega Elena – A noi regalano molti libri, che sono sempre graditi: ma alcuni sono doppioni, altri non sono in perfetto stato o magari sono vecchi. Noi li lasciamo li fuori, cosi se qualcuno trova qualcosa che gli interessa lo può prendere liberamente, in omaggio».

La biblioteca dei ragazzi di Varese

La biblioteca è letteralmente “in vetrina”, in spazi che potrebbero essere utilizzati anche da un negozio “sotto i portici”, visto che sono proprio in una situazione del genere: «Noi apprezziamo molto le vetrate, danno un senso di apertura verso l’esterno. rende più facile entrare, insomma – continuano – Manca forse solo del verde, ma rimediamo organizzando qualche lettura nel parco risistemato sopra di noi».

La biblioteca dei ragazzi di Varese

Gli eventi di cui Valentina ed Elena parlano, però, non sono le classiche “letture di Natale” o delle feste comandate: hanno cadenza mensile e sono molto diversi tra loro, «Per prendere fasce d’età diverse» spiegano.

Alcune sono affidate e realtà esterne alla biblioteca, ma molti sono “prodotti in proprio”. Di sicuro c’è il punto di partenza: «Si parte sempre da un libro e dalla lettura, e intorno a questo organizziamo un laboratorio o una mostra. Lo abbiamo fatto per esempio con Harry Potter o Geronimo Stilton, uno dei libri piu letti».

In quest’ultimo caso, hanno letteralmente allestito un tavolo con la “vera” scrivania di Geronimo Stilton: «I bambini si sono messi a giocare e si sono divertiti molto. La macchina da scrivere e il vecchio telefono li hanno incuriositi tanto…».

Gli allestimenti sono realizzati tutti dalle bibliotecarie: la creativa è Valentina, ad Elena tocca l’aspetto piu linguistico -enigmistico: «Per l’evento dedicato a Beatrix Potter abbiamo costruito una tana del coniglio – continua Valentina – L’anno scolastico passato le star erano dinosauri ed egizi».

Gli eventi servono per promuovere la lettura ma non solo: «Facciamo questo per promuovere anche l’esistenza della biblioteca: purtroppo ancora in molti non sanno che esista, o non sanno che è qui: malgrado tutte le mattine siano dedicate alle scuole, con laboratori inerenti al tema libro, sono ancora in molti a non conoscere questo luogo».

Dove ci sono libri davvero per tutte le età e tutti i gusti: dai libri di stoffa a primi libri di Richard Scarry, da Asterix a Star Wars, dalla collezione completa di Geronimo Stilton alle saghe fantasy per adolescenti, dai libri per ragazzi in inglese, francese, spagnolo e tedesco all’audiolibro di “Favole al Telefono“, il capolavoro di Gianni Rodari, letto da Claudio Bisio.

Gli orari e i giorni di apertura della biblioteca dei ragazzi sono , per il prestito: dal lunedi al venerdì dalle 14 alle 18. e sabato 9.30-12.30 – 14 – 18, per le scuole: dalle 9 e mezza alle 12.30 dal martedi al venerdi.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 05 settembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La biblioteca dei ragazzi di Varese 4 di 40

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore