Coppa del Mondo alla Schiranna, in arrivo 320mila euro dal Governo

Il contributo a sostegno delle regate "preolimpiche" della primavera prossima. La soddisfazione "trasversale" di Giorgetti e Galimberti. Varese in attesa per l'assegnazione di altri eventi internazionali

Conferenza stampa coppa del mondo canottaggio settembre 2019

Sono ore bollenti per il canottaggio varesino, a livello politico prima ancora che a quello agonistico, pure bello vivace. Se è di ieri l’assegnazione alla Schiranna dei Campionati Europei 2021, è di oggi l’ufficializzazione di un contributo assai corposo da parte del Governo per la tappa di Coppa del Mondo che si disputerà nella primavera del 2020 sempre sulle acque del lago di Varese.

Un’erogazione di 320mila euro che, da sola, copre un’ampia fetta (circa un terzo) del budget previsto per allestire una serie di regate molto attese: la Coppa si articola su tre sole gare all’anno, si svolge solo sui bacini che rispettano i massimi standard internazionali e nella fattispecie sarà un banco di prova fondamentale per atleti e tecnici in vista dei Giochi Olimpici di Tokyo. Per la Città Giardino rappresenterà la conferma di essere nell’élite del remo mondiale con un campo di regata che – sono parole del presidente della Canottieri Varese, Mauro Morello – è sempre di più visto come un tempio del canottaggio. Ed è fruibile per quasi tutto l’anno a differenza di località generalmente più fredde come Lucerna.

A celebrare il momento, in attesa che da Linz (Austria) arrivino altre notizie importanti (sono in ballo le assegnazioni dei Mondiali Under 23 e Master anche per gli anni a seguire: 2023 e 2024), sono arrivati sia il Sottosegretario uscente allo sport, Giancarlo Giorgetti, sia il sindaco Davide Galimberti che è anche il numero uno del comitato locale che organizza i grandi eventi remieri. Un’alleanza andata al di là della politica per il bene del territorio, che ha coinvolto anche un’ulteriore serie di soggetti: dalla provincia (rappresentata dal presidente Antonelli) alla Canottieri di Morello (con il direttore generale Frattini impegnato proprio a Linz), dalla Camera di Commercio (è intervenuto il presidente Lunghi) alla Federazione (con il presidente lombardo Fabrizio Quaglino) e al Comune (con l’assessore Ivana Perusin).

Conferenza stampa coppa del mondo canottaggio settembre 2019
Galimberti e Giorgetti

Per Giorgetti, in qualche modo, l’appuntamento di oggi è stata la chiusura di un cerchio: «La mia prima uscita pubblica da sottosegretario fu proprio qui per un altro evento remiero, questa è probabilmente l’ultima in questa veste e sono soddisfatto di poter annunciare questo finanziamento per la Coppa del Mondo che, si badi bene, non è una cosa estemporanea né tanto meno un mio favore. Per ottenere i contributi Varese si è sottoposta alle procedure del caso e ha passato sia una valutazione tecnica sia quella sportiva del comitato composto da grandi nomi dello sport che dà il via libera per questi finanziamenti».

L’alto esponente leghista ha preso posto accanto al sindaco Galimberti, del PD, a sancire un’alleanza programmatica che dura da anni almeno per quanto riguarda il lungo progetto del canottaggio internazionale sul lago di Varese. Una sinergia ben voluta un po’ da tutti anche per i risultati economici che ha generato, discorso toccato tanto da Lunghi quanto da Antonelli e Perusin: «Ci è sembrato corretto dare atto oggi di questa bella notizia che evidenzia un sistema e una serie di relazioni a favore del territorio – ha detto Galimberti – Ora sentiamo una grande responsabilità: quella di far fare bella figura all’Italia con l’organizzazione delle regate di Coppa del Mondo». 

A Varese i Campionati Europei assoluti di canottaggio 2021

Cesarini e Ondoli, il sogno olimpico è più vicino

 

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 02 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore