Dal calcio all’ippica, le piazze di Busto vetrina per lo sport

Il centro cittadino, come ogni anno, si trasformerà in una palestra a cielo aperto con 40 società impegnate. Una possibilità per provare una disciplina

laura rogora sport per tutti

Torna a grande richiesta, sabato 21 settembre dalle 15 alle 19 “Busto: Sport per tutti”, la manifestazione che porterà nelle vie e nelle piazze del centro decine di società, con atleti, allenatori, dirigenti che inviteranno a provare le varie discipline e a dare tutte le informazioni necessarie per orientarsi nella ricchissima offerta del mondo sportivo bustese.

La presentazione dell’evento si è svolta ieri mattina a Palazzo Gilardoni alla presenza dell’assessore allo Sport Laura Rogora, del presidente dell’Assb Massimo Tosi, del presidente del Panathlon Sergio Allegrini e di alcuni rappresentanti di società sportive del territorio.

La manifestazione è organizzata dall’Amministrazione Comunale e dall’ASSB con la collaborazione di Distretto del Commercio, Istituti Scolastici Olga Fiorini e Marco Pantani e la partecipazione del Panathlon Club La Malpensa, l’iniziativa trasformerà il centro di Busto, da via XX Settembre a piazza santa Maria, compresa la nuova piazza della residenza del Conte, in una grande palestra a cielo aperto, dove provare tutti gli sport che è possibile praticare in città: pattinaggio, scherma, calcio, danza, basket, ciclismo, arti marziali, volley, nuoto, sport invernali e molti altri; insomma un’opportunità per i più giovani e per le famiglie di conoscere da vicino e toccare con mano la qualità dello sport bustese, all’avvio della stagione sportiva.

Una quarantina le società pronte a sfruttare l’occasione offerta dall’importante vetrina, che metterà in evidenza anche il ruolo educativo e formativo che da sempre le società svolgono, anche in rapporto con la formazione scolastica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore