L’appello di J Ax dopo la morte di Davide Misto:”La politica si occupi delle morti sul lavoro”

L'operaio 39enne morto lo scorso 30 agosto alla Orsa era un suo grande fan. Il musicista milanese ha lanciato un messaggio video sui social per parlare della sicurezza dei lavoratori

J Ax si mobilita per accendere un faro sulla tragedia delle morti sul lavoro e lo fa partendo dalla morte di un suo fan, Davide Misto, l’operaio di Marnate morto lo scorso 30 agosto alla Orsa di Gorla Minore, schiacciato dai rulli del macchinario sul quale lavorava.

davide misto

Il noto cantante e produttore musicale ha realizzato un video che ha postato sulla sua pagina facebook per sensibilizzare la politica a mettere al centro del dibattito la strage silenziosa che ogni giorno avviene in Italia sui cantieri, nelle fabbriche, sulle strade. Ax sottolinea di non parlare in quanto celebrità ma come cittadino italiano che ha una sua opinione sui fatti che accadono. Lo fa rivolgendosi al nuovo governo perchè si cominci a parlare e a trovare soluzioni ai problemi veri che affliggono gli italiani. Ecco di seguito il testo del suo intervento video

Spesso vengo attaccato da politici e giornalisti perché esprimo le mie opinioni. Vorrei essere chiaro: io non parlo come “cantante”, “celebrità” o stronzate del genere. Se dico qualcosa lo faccio come uomo e cittadino. Ed è perché sono un libero cittadino che vi voglio adesso parlare della cosa che mi fa incazzare più di tutte: ovvero le morti sul lavoro. Nessuno ne parla mai. Non le vedete nelle prime pagine dei giornali, non sono argomenti di discussione nei talk show. I politici – non importa il colore – non usano mai le morti sul lavoro nei loro comizi. Perché è sempre più facile portarvi ad odiare qualcuno, invece che cercare di cambiare concretamente l’Italia. Qualche giorno fa un uomo di soli 39 anni, Davide, un marito per Licia e un padre per Lorenzo è morto mentre cercava di arrivare alla fine del mese. Era un mio fan e un operaio e la sua morte non ha suscitato nessuno scandalo. Stava lavorando ad un macchinario quando è finito tra i rulli rimanendo schiacciato. Può finire così la vita di qualcuno che aveva solo 39 anni? Parliamo di questo, invece delle stronzate che occupano ogni giorno i dibattiti pubblici. In Italia si muore ogni giorno di lavoro e nessuno fa nulla. Ora c’è un nuovo governo. Darò a loro la stessa possibilità che ho dato a tutti gli altri. Sorprendetemi. Fate qualcosa di buono, subito. Fate qualcosa per fermare questo sterminio silenzioso. Sono gli italiani semplici che ve lo chiedono. Cittadini come me.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore