Quantcast

È nata la delegazione FAI Valcuvia, Luino e Verbano Orientale

Un incontro molto partecipato quello che si è tenuto nel tardo pomeriggio di giovedì 18 settembre, in occasione della presentazione ufficiale della neonata Delegazione

Generico 2018

Un incontro molto partecipato quello che si è tenuto nel tardo pomeriggio di giovedì 18 settembre, in occasione della presentazione ufficiale della neonataDelegazione FAI Valcuvia, Luino e Verbano Orientale.

Nella sala consiliare di Villa Frua è stato presentato il gruppo di volontari che si impegnerà sul territorio del Verbano e della Valcuvia, portando il suo importante contributo. Inizialmente impegnati nella delegazione di Varese infatti, da quest’anno si impegneranno come gruppo autonomo e lavoreranno principalmente sull’area territoriale più a nord della provincia, collaborando con i beni FAI ma anche con le realtà e le amministrazioni del territorio. «Abbiamo già tanti eventi in programma – spiega Marilena Passera, presidente della delegazione -, con incontri con altre delegazioni o appuntamenti dedicati al pubblico».

Ad aprire la serata è stato il sindaco Ercole Ielmini, accogliendo i graditi ospiti nel suo comune: «Ringrazio il FAI per aver scelto questa località per la presentazione della nuova delegazione, un’associazione importante che siamo certi darà molto a tutta questa zona. Noi restiamo a disposizione per collaborazioni e richieste».

La parola è poi passata al presidente Regionale del FAI, Andrea Rurale che ha sottolineato: «Il FAI è una presenza qualificata sui territori, anche per le collaborazione con le amministrazioni comunali e le realtà esistenti. Ad oggi abbiamo 178mila iscritti in tutta Italia, Varese rappresenta una delle delegazioni più alte e abbiamo deciso di lavorare anche sull’area del Verbano e della Valcuvia. Un territorio in cui ci sono beni FAI importanti, ma anche tanti luoghi significativi che scopriamo sopratutto durante le “Giornate FAI”».

L’idea dunque, è quella di far si che la nuova delegazioni possa impegnarsi ancora di più sulla zona, diffondendo il valore di luoghi come Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno, ma anche i più lontani Monastero di Torba a Giornate Olona, Villa Panza a Varese e Casa Macchi a Morazzone. La delegazione inoltre, vuole raccontare i paesi, i luoghi, i beni architettonici presenti, mettendo a disposizione il suo tempo e coinvolgendo sempre più persone.

L’incontro si è concluso con la presentazione delle persone che compongono il nuovo gruppo. «Realtà come queste svolgono un ruolo molto importante – continua Rurale -. Sono per noi un tramite con i territori. Le 120 delegazioni in tutta Italia sono un aiuto fondamentale». Presenti all’incontro anche molti rappresentanti dei comuni, come Fabio Passera sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca, Fabio Fazio di Gemignaga, Giuseppe Moia di Orino.

di
Pubblicato il 19 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore