Rsu Whirlpool: «L’azienda ha un gruppo dirigente inaffidabile»

Molto duro il giudizio dei rappresentanti di fabbrica di Fiom, Fim e Uilm. Si sciopera il 24 e il 25 settembre ed è già partita l'organizzazione per la manifestazione nazionale del 4 ottobre a Roma

whirlpool generiche

Si è tenuta nello stabilimento Whirlpool di Cassinetta di Biandronno la prima assemblea della Rsu (rappresentanza sindacale unitaria) di Fiom, Fim e Uilm per decidere le azioni sindacali per la mancata attuazione del piano industriale firmato un anno fa. Le decisioni prese dai vertici della multinazionale a livello di gruppo sono state contestate dai rappresentanti sindacali che hanno annunciato «azioni dure e forti» per alzare il livello di attenzione delle istituzioni del territorio, a partire dalla Regione fino ai comuni limitrofi allo stabilimento di Cassinetta.

Il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, presente a Vergiate per la consegna del millesimo elicottero AW139, ha ricordato che «nel momento in cui le eccellenze italiane diventano di proprietà straniera, l’attenzione è minore» e che «bisogna investire in ricerca, innovazione e tecnologia per rimanere competitivi sul mercato».

In quella stessa occasione anche il viceministro allo Sviluppo economico Stefano Buffagni ha espresso la sua posizione sulla vertenza con parole poco concilianti nei confronti di Whirlpool. «Non si scappa via gratis dall’Italia»  ha detto Buffagni , facendo intravedere tutta la tensione che caratterizza questa vertenza che ormai va ben al di là della chiusura dello stabilimento partenopeo.

La rsu dello stabilimento di Cassinetta, in una nota stampa, etichetta come «inaffidabile» il gruppo dirigente di Whirlpool che prima «ha isolato Napoli» e poi «messo in difficoltà tutti gli altri siti italiani» disconoscendo il piano industriale sottoscritto nel 2008. Adesione unanime e compatta di Fiom, Fim e Uilm alle iniziative di protesta nazionali, mentre sono state già definite le modalità di sciopero del 24 settembre, ma non ancora quelle del 25. Per lo sciopero nazionale, che si terrà a Roma venerdì 4 ottobre,  si organizzeranno i pullman man mano che arriveranno le adesioni dei lavoratori. La partenza è prevista per la sera del 3 ottobre dal piazzale di Cassinetta.

di michele.mancino@varesenews.it
Pubblicato il 23 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore