Scoutismo e Resistenza: “Aquile randagie” al Nuovo

A Varese le proiezioni del film si terranno al Cinema Nuovo (via dei Mille 39) nei giorni di lunedì 30 settembre alle ore 18 e 21, martedì 1° ottobre alle ore 17.45 e mercoledì 2 ottobre alle 18.15

Generico 2018

Arriva anche a Varese “Aquile randagie”, un film importante che colma una lacuna informativa su una pagina di storia davvero poco conosciuta, che intreccia i valori del servizio, della lotta per la giustizia e la democrazia e della resistenza attiva.

Protagonisti un gruppo di scout diventato simbolo di una passione civile ed un coraggio davvero degni di costruire questo film coinvolgente, che racconta una storia adatta a tutti, ma ovviamente soprattutto ai giovani.

Il 9 aprile 1928 lo scoutismo fu dichiarato soppresso dal Consiglio dei ministri. Ma un gruppo di ragazzi disse no. Si chiamavano Aquile randagie, ragazzi del gruppo di scout di Milano e Monza che continuarono a svolgere attività scout in clandestinità. Usando messaggi in codice e cifrati per non venire scoperti, quei ragazzi continuarono a ritrovarsi, utilizzando la Val Codera (provincia di Sondrio), per le attività clandestine, i campi estivi, i fuochi serali. Li guidavano Andrea Ghetti, del gruppo Milano 11, detto Baden, e Giulio Cesare Uccellini, capo del Milano 2, che prenderà il nome di Kelly, e che ebbe anche il soprannome di Bad Boy, affibbiatogli da J.S. Wilson, all’epoca direttore del Bureau mondiale dello Scoutismo.

Il fascismo non li ignorò: Kelly fu pestato a sangue da una squadraccia, in una notte d’autunno, e ci rimise l’udito da un orecchio. Ma questo non bastò a fermare le Aquile. Dopo l’8 settembre 1943, insieme a don Giovanni Barbareschi e ad altri parroci milanesi, diedero vita all’OSscar (Organizzazione scout collocamento assistenza ricercati) che si impegnò in un’opera di salvataggio di perseguitati e ricercati di diversa nazione, razza, religione, con espatri in Svizzera attraverso i boschi e i monti che nessuno conosceva meglio di loro.

E’ la loro storia che il film vuole raccontare: una storia di coraggio, di paura, di fedeltà e di ribellione. Perché cambiare il mondo si può. Alla fine della guerra, clamorosamente e con coerenza, le Aquile Randagie tuteleranno tedeschi e italiani autori di violenze, ricercati dai partigiani, chiedendo per loro una giusta pena con un processo giusto.

A Varese le proiezioni, che sono organizzate in collaborazione con i gruppi scout e l’Anpi, si terranno al Cinema Nuovo (via dei Mille 39) nei giorni di lunedì 30 settembre alle ore 18 e 21, martedì 1° ottobre alle ore 17.45 e mercoledì 2 ottobre alle 18.15.

Ingressi: intero € 7,50 – ridotto (soci Filmstudio 90 e Arci, under 18, over 65, Anpi e Scout) € 6,00 – ridotto soci under 25 € 3,00.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore