Tour V4U – Archeo: dalla Cripta del Sacro Monte al Monte San Francesco

Oggi, venerdì 20 settembre, un approfondimento dedicato alla Cripta romanica del Sacro Monte e ai resti del monastero francescano eretto in cima al Monte San Francesco in Pertica, appena sopra Velate

Varese - Monte San Francesco

Il tour V4U – Archeo è giunto alla sua sesta tappa. Oggi, venerdì 20 settembre, vi porteremo alla scoperta del Monte San Francesco, gemello del Sacro Monte di Varese e sconosciuto ai più.

Il rilievo -794 metri- si trova appena sopra Velate e appartiene all’area geografica del Parco del Campo dei Fiori. E’ stato per almeno quindici secoli un luogo con una storia parallela a quella del suo gemello e dirimpettaio.

Il tour, da luglio ad oggi, ha toccato in tutto cinque realtà: l’area archeologica di Angera, il Monastero di Cairate e i siti UNESCO Monte San GiorgioCastelseprio-Torba e Isolino Virginia.

Gli approfondimenti successivi, che vedranno proseguire il viaggio a tappe di V4U – Archeo fino alla fine del mese di settembre, saranno dedicati all’area del Monsorino di Golasecca e alla necropoli Longobarda di Arsago Seprio.

Tutti i beni citati, insieme, rientrano nel progetto di valorizzazione dei siti archeologici in provincia di Varese “V4U – Archeo” che vede la cooperazione delle nove realtà economiche promotrici dell’iniziativa. Il tutto con l’appoggio di Regione Lombardia e la supervisione della Soprintendenza ai beni culturali. Il progetto è la naturale prosecuzione di Varese4U, realizzato negli anni scorsi e destinato alla promozione dei quattro beni Unesco della provincia di Varese.

CLICCA QUI PER SCOPRIRE TUTTE LE TAPPE DEL TOUR V4U – ARCHEO

Il racconto live della giornata

Il tour di oggi comincia dal sentiero 9, che da Velate porta al monte San Francesco.

Ci accompagna Marina Albeni di Archeologistics, società che opera prevalentemente nella divulgazione e conoscenza del patrimonio culturale italiano. E’ proprio lei a raccontarci il valore paesaggistico e archeologico di una gita in questo luogo semplice ma suggestivo che nel tempo ha ospitato una torre di avvistamento romana, un cimitero longobardo e infine, dal XIII secolo, un monastero francescano.

Nell’area non sono mancati interventi di pulizia. Archeologistics se ne è occupata in collaborazione con Varese4U – Archeo, di cui è partner, Parco Campo dei Fiori e Timberland.

Raggiungiamo il borgo di Santa Maria del Monte dove incontriamo don Sergio Ghisoni. Il Sacro Monte, come ci spiega l’arciprete del santuario, è un luogo di fede e di culto fin da tempi antichissimi.

Ne è una testimonianza la cripta romanica situata al di sotto dell’attuale presbiterio del santuario.

I lavori di restauro eseguiti nella cripta hanno portato alla luce i resti di un oratorio utilizzato come luogo di sepoltura.

Il tour si conclude alla Casa Museo Lodovico Pogliaghi dove sono conservati importanti reperti archeologici.

Il pezzo forte del museo: l’atelier.

Concludiamo la mattinata con un pranzo in uno dei luoghi storici di Varese: il Borducan. Il ristorante, di recente, è stato protagonista di una raccolta fondi per i lavori di scavo della Cripta e quelli di restauro della porta del duomo al museo Pogliaghi.

Cos’è Varese4U – Archeo

Si tratta di un’iniziativa nata con l’obiettivo di valorizzare il patrimonio archeologico distribuito sul territorio di Varese e provincia e promuovere, di conseguenza, le attività turistiche e culturali ad esso collegate.

Nel progetto sono coinvolti dieci soggetti privati, tra questi Hagam, Navigazione Interna, FAI – Fondo Ambiente Italiano, Centro Gulliver, Archeologistics, Morandi Tour, Multimedia News, Kingstrom e Web Link. Tutti fanno capo a Varese Web Srl, società editrice di VareseNews.

di
Pubblicato il 20 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore