Tre milioni e mezzo di euro per “aggiornare” le sale operatorie

È la spesa prevista dall'ospedale di Circolo per mantenere all'avanguardia le sue otto sale chirurgiche

professor imperatori - chirurgia toracica

Otto sale chirurgiche tecnologicamente all’avanguardia che vanno aggiornate.

Il blocco chirurgico dell’ospedale di Varese è stato inaugurato nel 2007 con l’apertura del monoblocco.
Da allora, la qualità delle apparecchiature è sempre stata all’avanguardia e di alto profilo. Periodicamente, quindi, occorre sottoporre ad aggiornamento la tecnologia installata come, per esempio, quella dei monitor che permettono gli interventi endoscopici: lo sviluppo tecnologico permette immagini sempre più nitide e precise con più alte garanzie di interventi mirati ed efficaci.

E così, le 8 sale operatorie del monoblocco devono essere aggiornate. Non si tratta di acquisti di nuove attrezzature ma di “noleggio” di alta tecnologia. Per scegliere l’azienda a cui rivolgersi è stato emesso un bando che prevede anche una spesa complessiva: l’operazione avrà il costo di 3,5 milioni di euro ( IVA esclusa) per otto anni. Si tratta di una spesa “normale” se si guarda al comparto sanità, che investe su alta tecnologia per assicurare la maggior qualità in rapporto allo sviluppo della ricerca

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore