Da Aranjuez a Star Wars, al palazzetto il grande concerto di Ars cantus per il parco Gioia

L’ensemble, insieme ai Lions Club Varese Prealpi, Sette Laghi ed Europae Civitas organizzano sabato 12 una straordinaria serata al Palazzetto

Arscantus, presentazione Inclusive Mylius

Dal “Concierto de Aranjuez” al tema di “Star Wars”: è un programma variegato e multiforme quello che Arscantus, l’ensemble di voci bianche, coro e orchestra sinfonici, propone alle 21 di sabato 12 ottobre al Palazzetto dello Sport di Varese.

I 150 elementi diretti dal maestro Giovanni Tenti si sono uniti a quanti, a Varese e non solo, si stanno prodigando per la realizzazione del Parco Gioia, il parco giochi inclusivo di Villa Mylius.

Il concerto “Inclusive Mylius“, organizzato dai Lions Club Varese Prealpi, Sette Laghi ed Europae Civitas, si avvale del contributo dell’Asbi (Associazione Spina Bifida Italia Onlus) e del patrocinio del Comune di Varese ed è stato presentato questa mattina, 9 ottobre 2019, alla presenza del sindaco Davide Galimberti e dell’assessore ai servizi sociali Roberto Molinari.

Nata nel 1987 con l’obiettivo di far conoscere e valorizzare la musica classica, Ars Cantus in questi anni di attività ha tenuto più di 650 concerti in Italia, Austria, Francia e Svizzera. Conosciuta e apprezzata da Ginevra a Vienna, da Volgograd al Vaticano, propone un repertorio che con gli anni si è andato allargando ed affinando. Nel concerto varesino verranno proposti, tra gli altri brani, anche “De tierra lejana”, un tango per sole voci di J.M.V. Garcia e un omaggio a Claude Debussy e al suo “Clair de Lune”, che vedrà impegnata tutta la formazione, ossia voci bianche, coro e orchestra.

Oltre alla buona musica, la serata mette in scena anche il cuore di Varese: l’obiettivo del concerto, infatti, è quello di raccogliere fondi per la realizzazione del Parco Gioia, il parco giochi inclusivo a Villa Mylius.

Un’iniziativa che ha subito raccolto la partecipazione entusiasta dei tre Lions club varesini (Prealpi, Sette Laghi ed Europae Civitas) organizzatori dell’evento, grazie alla spinta propulsiva delle ideatrici e animatrici del progetto: Anita Romeo ed Emanuela Solimeno, entrambe mamme di bambini con disabilità, hanno sentito la necessità di realizzare anche a Varese un parco giochi per tutti, un luogo in cui i bambini, sia con disabilità che con piene abilità, possano giocare insieme sugli stessi giochi, senza distinzioni e senza barriere, utilizzabili anche dagli adulti.

Oltre a 4 isole di giochi accessibili con scivoli, altalene, casette e un’isola della musica con veri strumenti musicali, ci sarà un’attenzione particolare ai percorsi tattilo-plantari per persone con disabilità sensoriali. L’idea di queste due mamme, sostenute dall’Associazione ASBI onlus (Associazione Spina Bifida Italia) è stata subito appoggiata dall’Associazione AILA onlus che si adopererà alla realizzazione dei percorsi tattilo-plantari e dal Service Kiwanis Varese che si sta impegnando nella raccolta fondi e nella realizzazione dell’isola con le casette (Isola della Compagnia).  I Lions club Prealpi, Sette Laghi ed Europae Civitas stanno lavorando insieme coesi con le altre associazioni sostenitrici per poter completare la raccolta fondi e iniziare nel 2020 la realizzazione delle prime aree gioco.

I biglietti per la serata (da 15 a 25 euro, 10 per i giovani fino a 26 anni e persone con disabilità) sono già acquistabili online sul sito www.arscantus.org, in prevendita nei negozi convenzionati, ma saranno a disposizione anche al Palazzetto la sera stessa del concerto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore