Bozzolo fiorisce d’autunno con la mostra mercato della camelia

Sabato 26 e domenica 27 ottobre si rinnova l’appuntamento con "Le Giornate delle Camelie" con un focus sulla Camelia Sasanqua, la tipica pianta a fioritura invernale. In programma anche visite guidate e laboratori per bambini

Generico 2018

Torna in veste autunnale la mostra e mercato di florovivaismo dedicata alla camelia, arbusto sempreverde dell’Estremo Oriente i cui bellissimi fiori dolcemente arrotondati formavano il bouquet prediletto dalla celebre dama del romanzo di Alexandre Dumas. Sabato 26 e domenica 27 ottobre 2019 a Villa Della Porta Bozzolo, Bene del FAI – Fondo Ambiente Italiano a Casalzuigno (VA), si rinnova l’appuntamento con Le Giornate delle Camelie, evento realizzato in collaborazione con la Società Italiana della Camelia e Camellie del Verbano di Tiziano Genoni, cultore e ricercatore storico della camelia.

Protagonista di questa edizione saranno le varietà di Camelia Sasanqua, la tipica pianta a fioritura invernale. Originaria della Cina e del Giappone, per il suo germogliare nel periodo che va da novembre a marzo è nota come “Camelia di Natale”, ma è anche conosciuta come “pianta del tè”, per l’uso che viene fatto delle sue foglie nella tradizione nipponica. «Le sale della Villa e il giardino ospiteranno una mostra di camelie invernali suddivise nella classificazione di Sasanqua, Hiemalis e Vernalis – spiega Tiziano Genoni -, catalogate e nomenclate per specie e nome con esemplari provenienti dalle floricolture del Lago Maggiore, delle province di Verbania e Varese».

Qui infatti, il clima, la qualità del terreno e dell’acqua sono particolarmente favorevoli a questa coltivazione, introdotta in Italia a opera di nobili britannici che tra ‘800 e ‘900 acquistarono le loro residenze estive lungo le sponde dei grandi laghi settentrionali. Il pubblico potrà ammirare inoltre una mostra di composizioni floreali realizzate con fiori recisi provenienti da vecchi esemplari messi a dimora sulle sponde del lago. «Il visitatore già entrando nei giardini sarà accompagnato verso l’entrata in villa da una scia di colore e potrà poi ammirare la bellezza di composizioni floreali eseguite con rami recisi», spiega.

Un’altra curiosità sarà la Pianta del Tè, ovvero la Camellia Sinensis, dalle cui foglie e germogli è tratta il tipico infuso delle cinque di pomeriggio.

Giornata delle Camelie Villa Della Porta Bozzolo

Oltre alla possibilità di fruire della consulenza dei più esperti conoscitori di camelia, con il biglietto di ingresso gli ospiti saranno chiamati a esprimere il loro voto per selezionare il fiore dalla forma più bella.
Inoltre, in entrambe le giornate di manifestazione sono in programma conferenze e workshop sul mondo della camelia, oltre ai laboratori creativi per bambini in programma alle ore 11 e alle 15 nello Spazio Incontri Polivalente.

Domenica 27 ottobre alle ore 15 inoltre, Tiziano Genoni terrà una conferenza accompagnata da splendidi scatti fotografici dal titolo “La Camelia Sasanqua – l’Essenza ritrovata nella magia autunnale”, occasione in cui presenterà al pubblico la recente e bellissima cultivar di sua produzione denominata “Eleonora Genoni”.

I più piccoli potranno cimentarsi con semi, petali, foglie e profumi e raccogliere tutte le informazioni in un prezioso taccuino; al termine della ricerca, potranno degustare il loro tè in compagnia di mamma e papà. Inoltre, si potranno effettuare visite guidate alla villa e al giardino. Il Ristorante “I Rustici” sarà aperto e proporrà un menu ad hoc per la manifestazione oltre a degustazioni di tè. Per informazioni e prenotazioni 334/5630121 e prenotazioni@irustici.it.

Brevi cenni sulla Camelia Sasanqua a cura di Tiziano Genoni 

Il nome latinizzato Camelia Sasanqua deriva originariamente dal Giapponese: “Sazanka Tsuyu”, che tradotto in italiano è “Pioggia di Camelie” In Giappone il periodo Autunnale di Novembre e di Dicembre è in concomitanza della fioriture di camelie con la stagione piovosa e nebbiosa; Generalmente i turisti evitano questo periodo di visite, ma chi ha potuto essere presente, coglie la magia, di alcuni itinerari naturali, colorati dai fiori di camelie molto suggestivi, nonostante un tempo piovoso e nebbioso. La pioggia non è considerata come fastidiosa, ma è vista come un dono della natura verso alberi e piante. Utilizzando questo termine, la stagione delle piogge assume un alto significato, si vede e si apprezza il suo lato positivo, dove il fiore della Camelia Sasanqua in questo periodo raggiunge il suo massimo splendore. Introdotta in Europa ben 50 anni dopo l’introduzione della più conosciuta Camelia Japonica, infatti nel 1810 arrivò in Italia la prima Camelia Sasanqua, portata dal Giappone, da informazioni storiche, sembrerebbe stata piantata presso le rive del Lago Maggiore.  Subito dopo furono introdotte altre specie a fioritura Autunnale/Invernale, esattamente tra le più note: Hiemalis, Vernalis, Sinensis, Saluonensis, Yunnanensis, Tsaii, Gramthamiana, Oleifera e Rusticana. Da ricordare che la Camelia Sasanqua possiede una grande fragranza che si percepisce appena fiorita, sopratutto le prime ore del mattino. Dalle Camelia Sasanqua e da alcune specie si ottiene dai semi autunnali olio cosmetico, creme per la cura della pelle ecc. Molti altri segreti ed aspetti su questo bellissimo fiore, saranno trattati e svelati nella conferenza che farà Tiziano Genoni Cultore e Ricercatore storico del “Genere Camellia”.

INFORMAZIONI

“Le Giornate delle Camelie” a Villa Della Porta Bozzolo, viale Camillo Bozzolo 5 – Casalzuigno (VA)
Giorni e orari di apertura: sabato 26 e domenica 27 ottobre 2019, dalle ore 10 alle 18
Ingresso: Intero 10 €; Bambini fino a 5 anni gratuito; Ridotto (6-18 anni) e residenti Casalzuigno 5 €; Iscritti FAI 4 €;
Famiglia (2 adulti + 2 bambini) 25 €.
Orari delle visite guidate alla Villa per entrambi i giorni: Ore 10.30, 12, 14, 15.30 e 16.30.
Orari dei laboratori per bambini: Ore 11 e 15.
Per ulteriori informazioni: Villa Della Porta Bozzolo tel. 0332/624136 – faibozzolo@fondoambiente.it
www.fondoambiente.it
Per informazioni servizio bar/ristorante: “I Rustici” 335.329003; foghinazzi@irustici.it ; prenotazioni@irustici.it

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.