Crugnola è super al “Due Valli”: vince e rilancia le speranze tricolori

Il pilota varesino domina la gara veronese davanti a Campedelli e Basso e resta in piena corsa per il titolo italiano assoluto. Tutto di deciderà in Toscana a novembre

andrea crugnola pietro ometto campionato italiano rally due valli foto Acisport

La scelta di Andrea Crugnola e Pietro Ometto ha pagato: il pilota varesino ha deciso di tornare con il fidato navigatore a bordo della Volkswagen Polo R5 della HK Racing per la penultima prova del Campionato Italiano Rally (CIR) e con la vettura tedesca ha dominato il Rally Due Valli.

Sugli insidiosi asfalti veronesi, Crugnola (foto Acisport) ha vinto con pieno merito e con una tattica di gara che non ha ammesso repliche da parte dei rivali: il varesino ha conquistato sette delle prime otto prove speciali accumulando un vantaggio importante, gestito poi nelle ultime tre frazioni cronometrate nelle quali il 31enne di Calcinate del Pesce è stato ben attento a evitare forature o altri problemi.

Proprio una doppia foratura, nella PS6, ha rovinato il weekend a uno dei pretendenti al successo finale e al titolo italiano, Luca Rossetti, su Citroen C3: per lui alla fine settimo posto lontano dagli altri “big”. Quella di “Rox” è stata l’unica sorpresa per le prime posizioni: alle spalle di Crugnola si sono infatti piazzati gli altri due piloti in corsa per il tricolore, con Simone Campedelli (Ford Fiesta) che ha preceduto Giandomenico Basso (Skoda Fabia). Quest’ultimo resta però leader della classifica assoluta anche se per il gioco degli scarti il suo vantaggio sugli inseguitori è minimo e non potrà presentarsi all’ultima prova pensando di gestire il margine.

Lo scudetto del rally sarà quindi assegnato tra il 22 e il 24 novembre, date nelle quali si disputerà il “Tuscan Rewind”, gara con coefficiente 1,5 (quindi con più punti in palio rispetto allo standard) che si disputerà sugli sterrati nei dintorni di Montalcino. Tante, quindi, le incognite che i quattro piloti in lizza per il tricolore dovranno ancora affrontare: tutto può ancora accadere, ma di certo Crugnola sarà della partita.

«Finalmente abbiamo vinto una gara “completa” (l’altra vittoria nel CIR 2019 era arrivata in Sardegna su una gara suddivisa in due parti ndr), un’emozione che corona un bellissimo lavoro svolto con il team – ha detto Crugnola ai microfoni di Rallylink, al termine della fatica – Grazie quindi ad HK Racing, a Pirelli e a Gass Racing oltre che a tutti gli sponsor. Ora si avvicina l’ultima e decisiva gara, il Tuscan prima del quale spero di poter svolgere qualche test: al momento dovrei utilizzare la Skoda perché gli accordi presi dal team sono questi, ma staremo a vedere».

CAMPIONATO ITALIANO RALLY
Classifica assoluta (dopo 8 gare): 1) Basso-Granai (Skoda Fabia) 84,50 (validi 69,00); 2) Campedelli-Canton (Ford Fiesta) 68,75 (val. 68,00); 3) CRUGNOLA-OMETTO (Sk. Fabia/Vw Polo) 67,25 (val. 64,25); 4) Rossetti-Mori (Citroen C3) 65,50 (val. 61,50); 5) Breen-Nagle (Skoda Fabia) e Rusce-Farnocchia (Skoda Fabia) 23,00 (val. 23,00).

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 13 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore