Cultura e tanta fotografia d’autore a Busto Arsizio con “Dia sotto le Stelle”

Da Massimo Sestini (vincitore del World Press Photo nel 2015) a Mosè Franchi passando per le opere di Garzone, De Francesco, Zagolin e Shoubridge. Ecco cosa potrete vedere a MalpensaFiere

profughi massimo sestini

Il prossimo weekend, venerdì 11 e sabato 12 ottobre, torna a Busto Arsizio l’ormai irrinunciabile appuntamento con la cultura fotografica e con Dia Sotto le Stelle, Festival Internazionale di Fotografia ed Arti Multimediali, che quest’anno festeggia la 28^ edizione.

Dalle prime edizioni di strada ne è stata fatta tanta, ma sempre con la volontà e la convinzione di promuovere la cultura e la passione per la fotografia accessibile a tutti; il festival, infatti, è a ingresso libero e gratuito da sempre “Perché la cultura deve essere alla portata di tutti, dallo studente al pensionato.” dice il patron e ideatore della manifestazione, Lido Andreella.

Quest’anno il Festival, ideato e realizzato da Andreella Photo con il Patrocinio del Comune di Busto Arsizio, presenterà due grandi nomi per le mostre fotografiche presenti nei padiglioni di MalpensaFiere: Massimo Sestini, uno tra i più grandi fotoreporter italiani, con la mostra “L’aria del tempo”, recentemente esposta a Milano, e ora presentata a Busto Arsizio con anche lo scatto “Mare Nostrum” vincitore del prestigiosissimo premio World Press Photo 2015, e la mostra delle Frecce Tricolori che ci permetteranno di conoscere da vicino la Pattuglia Acrobatica Nazionale.

La cultura non si ferma alle mostre ufficiali, ma prosegue durante le due serate di multivisioni (inizio spettacoli ore 21h30) dove si potranno ammirare audiovisivi e cortometraggi provenienti da tutto il mondo e premiati nei principali festival internazionali. Tra le opere più premiate sicuramente possiamo menzionare “Happy Valentine’s Day” della Neymarc Visuals, finalista nella sezione cortometraggi a Cannes 2018, “Odighitria” multivisione documentario sulla Festa della Bruna di Matera, Città Capitale della Cultura Europea 2019, di Cristina Garzone e Lorenzo De Francesco, “Apuane Terre Selvagge” di Sandra Zagolin e Lorenzo Shoubridge, fotografo naturalista premiato tra i vincitori del prestigioso concorso Wildlife World Photographer of the Year 2018, solo per citarne alcuni.

La passione e la cultura fotografica non devono tuttavia restare solo passive ed essere fruite come puro spettatore dal pubblico, ma a Dia Sotto le Stelle ci si può mettere alla prova e presentare un proprio portfolio e sottoporlo durante il sabato 12 ottobre pomeriggio a Mosé Franchi, scrittore, fotogiornalista e direttore della prestigiosa rivista fotografica ImageMag. Registrandosi all’apposito form sul sito www.diasottolestelle.it si ha la possibilità di un colloquio individuale con Mosé Franchi ed avere suoi consigli e suggerimenti per migliorare la propria percezione estetica ed artistica. I portfoli più meritevoli saranno poi presi in considerazione per la pubblicazione sui prossimi numeri di ImageMag.

Grande fotografia e cultura, dunque, a MalpensaFiere il prossimo weekend a Busto Arsizio, un appuntamento da non mancare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore