Dal Ticino alla fondazione di Milano, storia della civiltà di Golasecca

Un viaggio nel passato per scoprire la Civiltà di Golasecca che si è sviluppata oltre tremila anni fa lungo le acque del fiume

Hanno vissuto per secoli sulle rive del Ticino e del basso Lago Maggiore. Hanno commerciato, viaggiato e fondato città che sono sopravvissute alla loro scomparsa, come Milano. È la civiltà di Golasecca, una cultura che si è sviluppata oltre tremila anni fa lungo le acque del fiume.

Una storia raccontata dai ritrovamenti archeologici e conservati e custoditi in cinque musei e spazi espositivi: il museo civico di Sesto Calende, il museo degli Studi Patri di Gallarate, il nuovissimo GAM di Golasecca, l’area archeologica del Monsorino e la stazione ferroviaria del Terminal 2 di Malpensa.

Una storia millenaria che vi raccontiamo in questo reportage realizzato in collaborazione con Varese 4U – Archeo. Un viaggio, quello tra il patrimonio archeologico della Provincia di Varese, che abbiamo incominciato mesi fa e che continua ad arricchirsi. Per guardare tutti gli altri reportage clicca qui.

Sulle rive del Ticino alla scoperta degli argonauti della Preistoria

Marco Corso
marco.corso@varesenews.it

Cerco di essere sempre dove c’è qualcosa da raccontare o da scoprire. Sostieni VareseNews per essere l’energia che permette di continuare a farlo.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Video

Dal Ticino alla fondazione di Milano, storia della civiltà di Golasecca 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.