“Dallo stigma alla stima”, il Gulliver celebra 20 anni di lavoro per la cura psichiatrica

In occasione della Giornata mondiale della salute mentale,  giovedì 10 ottobre il Centro Gulliver celebra con un evento i suoi 20 anni a favore della cura psichiatrica

Cantello - Casa Nuovi Orizzonti Gulliver

(Nella foto: la Casa Nuovi Orizzonti del Gulliver a Cantello)

In occasione della Giornata mondiale della salute mentale,  giovedì 10 ottobre il Centro Gulliver celebra i suoi 20 anni a favore della cura psichiatrica con l’evento “Dallo stigma alla stima – Psichiatria tra memoria e prospettive”, un momento di riflessione a cui parteciperanno il dottor Isidoro Cioffi, direttore del Dipartimento di Salute mentale e dipendenze dell’Asst Sette Laghi; monsignor Mario Delpini, Arcivescovo di Milano; il dottor Stefano Marazzi e la dottoressa Ombretta Mina del Centro Gulliver.

Durante la giornata sarà possibile visitare la collezione d’Art Brut “Il canto della terra, il canto del mare”, una galleria di foto, poesie ed immagini.

L’appuntamento è alle 14.30 alla Casa Nuovi Orizzonti, in via Pianezzo 3 a Cantello.

Il programma:

h. 14:30 – Accoglienza e welcome coffee

h. 15:00 – “Il canto della terra, il canto del mare” – Collezione d’Art Brut. Galleria di foto, poesie ed immagini

h. 15:30 – 20 anni di Centro Gulliver per la cura psichiatrica

Interverranno:
Dott. Isidoro Cioffi, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze ASST Sette Laghi; “Dagli anni ’80 ad oggi: storia di un’evoluzione”

Dott. Stefano Marazzi e Dott.ssa Ombretta Mina, Centro Gulliver: “Un’inclusione possibile: la metodologia Progetto Uomo di Gulliver”

Mons. Mario Delpini, Arcivescovo di Milano: “Dalla cultura dello scarto al riconoscimento della dignità di ogni persona”

h. 17:00 – Saluti istituzionali

h. 17:30 – Buffet

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore