La Regione finanzia percorsi universitari sul contrasto alla violenza di genere

C'è anche l'università dell'Insubria tra i destinatari dei 100.000 euro messi a disposizione da Regione Lombardia

Violenza sulle donne

Risorse sino a 100.000 euro da ripartirsi tra 7 Università, per promuovere percorsi formativi sperimentali in ambito universitario sulle tematiche di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne.

E’ stata appena pubblicata sul Bollettino regionale della Lombardia (Burl), la graduatoria dei progetti ammessi e finanziati, articolati su 5 Universita’ statali lombarde (72.800 euro tra Universita’ Bicocca, Universita’ degli Studi di Milano, Universita’ degli Studi di Bergamo, Universita’ Insubria e Universita’ degli Studi di Pavia e 2 Universita’ non statali (27.200 euro tra Universita’ Cattolica del Sacro Cuore e Universita’ E-Campus). Ne dà  comunicazione l’assessore alle Pari opportunità, Famiglia e Genitorialità Silvia Piani.

PREVENZIONE ANTI VIOLENZA ARTICOLATA SU VARI FRONTI – «Crediamo profondamente nella prevenzione per contrastare la cultura della violenza – ha sottolineato l’assessore Piani -. Partire, oltre che dalla scuola, come già abbiamo fatto, individuando percorsi specifici per alunni e docenti, anche dalle Università, credo che sia fondamentale». «In questo modo – ha aggiunto – procediamo alla messa in campo, su vari fronti, di una vera e propria task force formativa, che, in ambiti differenti e attraverso attività diverse, con specifici piani d’azione, perseguirà la politica di contrasto alla violenza, come previsto dalla legge regionale del 2012».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.