Quantcast

L’appello di Zorzo agli albizzatesi: “Fatevi avanti, servono volontari per mantenere i servizi”

Erano una trentina i cittadini presenti all’assemblea pubblica organizzata dalla Giunta Zorzo per raccontare e discutere gli obiettivi raggiunti e quelli fissati per il futuro del paese

assemblea albizzate

Erano una trentina i cittadini presenti all’assemblea pubblica organizzata dalla Giunta Zorzo per raccontare e discutere gli obiettivi raggiunti e quelli fissati per il futuro del paese.

Tasse, lavori pubblici, sicurezza, ambiente, cultura, frazioni, scuola e servizi sociali: ad uno uno assessori e consiglieri hanno elencato i fatti principali che li hanno visti impegnati in questi primi tre anni di amministrazione.

Occasione per fare il punto soprattutto sulle novità all’orizzonte, tra tutte le decisioni sulla gestione dei rifiuti in capo a Coinger e l’imminente conclusione dei lavori nello spazio feste dell’ex chiesa dell’istituto san Luigi, ma anche per uno sfogo e un appello che il sindaco ha voluto rivolgere alla cittadinanza.

Lo spunto è partito dalla relazione sui servizi sociali, un capitolo che da diversi anni ha visto aumentare pesantemente le risorse destinate dal bilancio comunale. Del resto, come molte altre realtà, anche Albizzate ha subito i contraccolpi della crisi e il taglio dei trasferimenti statali e già nella precedente amministrazione l’allora sindaco Sommaruga aveva alzato il livello di guardia su un tema spesso sottotraccia ma vitale per molte famiglie del paese.

Zorzo ha confermato le difficoltà a cui il Comune deve far fronte sui servizi sociali con un appello specifico ai cittadini albizzatesi: «Volontari fatevi avanti – ha spiegato il sindaco -, gli interventi necessari per il sostegno sociale di molte famiglie sono raddoppiati, i vincoli di bilancio sono molto restrittivi e facendo una mappatura di tutti i servizi ci siamo resi conto che la situazione è sempre più complessa».

Dai servizi più importanti, come il trasporto di anziani e disabili, fino al pedibus e alla pulizia del verde pubblico. L’appello del sindaco è quello di farsi avanti: «Ci sono tanti servizi, tra quelli che non necessitano di figure professionali specifiche, nei quali tra albizzatesi possiamo darci una mano consentendo di risparmiare risorse che invece sono fondamentali per il sostegno di servizi più specifici come ad esempio il sostegno scolastico».

«Anche un piccolo sforzo può essere d’aiuto – ha raccontato Zorzo -: penso ad esempio al Pedibus, una bella iniziativa per i nostri bambini che però fatica sempre di più a trovare volontari. Oppure alla pulizia di alcune aree verdi del Comune, penso ad esempio a quei due cittadini che si sono resi disponibili e ogni lunedì volontariamente contribuiscono alla pulizia del bordostrada, oppure a volontari fondamentali nel servizio di trasporti di disabili e anziani. Sono iniziative che tutti dobbiamo prendere ad esempio e delle quali abbiamo sempre più bisogno».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore