Nella variazione di bilancio 10mila euro per videocamere e fototrappole

L'investimento servirà a potenziare la videosorveglianza nella zone strategiche del paese e nelle frazioni, ma anche a scoraggiare vandalismi e abbandono dei rifiuti

videosorveglianza

Con la variazione di bilancio approvata nell’ultima seduta del Consiglio comunale, l’Amministrazione di Arcisate ha stanziato 10mila euro per dare il via al potenziamento del controllo del territorio. Serviranno per l’acquisto di alcune videocamere per implementare il sistema di videosorveglianza e di alcune fototrappole mobili per controlli ad hoc nei punti sensibili del paese.

«Abbiamo iniziato a dare impulso alla nostra azione amministrativa con azioni tangibili – dice il sindaco Gianluca Cavalluzzi –  L’intervento più importante è quello in materia di sicurezza dei cittadini. Ci stiamo muovendo su due fronti. Da un lato la videosorveglianza: ad Arcisate ci sono solo 16 telecamere e 4 lettori di targhe. Il grosso delle zone strategiche del paese parchi, parcheggi e piazze sono, da questo punto di vista, al buio. Addirittura Brenno Useria e Dovese, compresi Motta e Velmaio, sono a quota zero nella casella videosorveglianza».

I 10mila euro stanziati, dice il sindaco, sono solo l’inizio: «Dobbiamo assolutamente invertire questa tendenza perché i cittadini, nella maggior parte degli incontri che stiamo facendo, chiede sicurezza. Partiamo con 10 mila euro ma è solo l’inizio di una serie di investimenti che ci porteranno ad installare videocamere nelle zone più importanti del paese. Questo permetterà alle forze dell’ordine di presidiare il territorio da remoto».

In particolare, con l’acquisto delle fototrappole, si vogliono scoraggiare vandalismi, danneggiamenti e l’abbandono di rifiuti, presidiando alcune aree, come alcuni punti del Parco Lagozza e dei boschi, dove questi episodi sono più frequenti.

Anche in tema di Polizia locale sono in arrivo delle novità: «A fianco a questo provvedimento, renderemo più presenti di agenti di Polizia locale con pattugliamenti più frequenti e stiamo mettendo a punto una vera e propria task force per essere più vicini ai cittadini».

Proprio in questi giorni si stanno dando gli ultimi ritocchi ai locali dell’ex bar della nuova stazione sulla Arcisate Stabio, che tra poche settimane diventerà la nuova sede della Polizia locale: «Non so ancora la data ma dovrebbe essere tutto pronto per la fine di  ottobre. E anche questo sarà un passo importante sul fronte sicurezza in una zona sensibile come è la stazione».

Ultimo capitolo la sicurezza stradale: «Abbiamo previsto un’importante investimento per i passaggi pedonali rialzati perché la velocità delle auto nel centro urbano è un grandissimo pericolo. Alle nostre forze dell’ordine, inoltre, chiederemo di aumentare i controlli di velocità e di punire i trasgressori con severità».

«L’unico dispiacere – conclude Cavalluzzi – è stato quello di constatare che “Arcisate Ideale” gruppo di minoranza facente capo a “Lombardia Ideale”, ha votato contro la variazione di bilancio e dunque contro queste iniziative a favore della sicurezza, ma non ha nemmeno fatto un cenno per sottolinearne la bontà se non su mia esplicita richiesta».

di
Pubblicato il 03 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore