Salvini scrive al sindaco: “Continuerò a lavorare per gli enti locali e per il territorio”

Mirko Reto, primo cittadino casciaghese, ringrazia il leader leghista ex Ministro dell'interno e vicepremier per l'appoggio ricevuto in questi mesi dalle amministrazioni comunali come Casciago

Generico 2018

L’ex vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini, leader della Lega, ha scritto una lettera a vari sindaci del Varesotto per salutarli dopo aver lasciato il Viminale.

Tra loro c’è il primo cittadino di Casciago Mirko Reto, eletto con una lista appoggiata dal Carroccio, da Forza Italia e da due liste civiche.

Reto, militante leghista dalla prima ora, commenta così le parole di Salvini: «Ho ricevuto una dal senatore Matteo Salvini, inviata ai Comuni sotto i 20000 abitanti e volevo ringraziarlo personalmente, in qualità di sindaco, per tutte le iniziative promosse e per l’attenzione prestata verso le piccole amministrazioni locali come la nostra, che spesso sono dimenticate. Il suo supporto – scrive Reto in una nota rivolgendosi direttamente al leader leghista -, oltre ad essere apprezzato, è stato di grande aiuto alle comunità, dando la possibilità alle piccole amministrazioni di effettuare interventi locali, supportandoci rispetto ai problemi quotidiani. Di questa lettera apprezzo enormemente la volontà di ricordarti dei sindaci, che sottolinea la tua costante vicinanza alla gente ed al territorio. Ed è per questo che ho deciso di darne evidenza pubblica. Sono certo che sempre e comunque sarai promotore delle istanze dei nostri comuni. Con l’augurio e la speranza di rivederti presto al governo, per potere dar forza ed incisività al nostro Paese. Con stima».

LA LETTERA DI SALVINI AL SINDACO DI CASCIAGO

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Chris757575

    Peccato che Salvini a favore della Polizia Locale, (quindi Polzia anche del Comune) che svolge ormai compiti rischiosi ed uguali a Polizia di Stato e Carabinieri non ha fatto nulla. Si sperava in una dovuta equiparazione invece nulla di fatto. Ebbene si, ne equiparazione ne una dovuta riforma della Polizia Locale. a mio avviso al prossimo giro perderà migliaia di voti da parte degli Agenti della Polizia Locale. che delusione…

  2. Scritto da lenny54

    Dire che “continuero’ a lavorare…” mi sembra fuori luogo. Quando era europarlamentare a Bruxelles ci andava pochissimo se non niente, da vice e ministro era sempre in giro x l’iTalia a fare comizi elettorali. Ora, da senatore, non l’hanno visto piu’ a palazzo Madama dal giorno della crisi. Ma naturalmente c’e’ gente che crede ancora solo alle parole e non confronta con i fatti…

  3. Scritto da Ettore Muti

    Ma per favore,ci mancherebbe altro che i vigili vengano equiparati alla Polizia di Stato , anzi si dovrebbe riformare i corpi di Polizia sul territorio e sfoltire quella comunale al rago di mero controllo di alcune funzioni senza armi e rafforzare Polizia e Carabinieri con assunzioni e mezzi adeguati

Segnala Errore