Il sindaco Zucconelli si avvicina ad Italia Viva: “Ma la lista resta civica”

Zucconelli, confermato nelle elezioni del 26 maggio scorso, parteciperà alla Leopolda "con l’obiettivo di rappresentare al meglio le necessità e i bisogni dei territori che noi sindaci guidiamo"

Brusimpiano - Elezioni 2019 Fabio Zucconelli e lista Buonsenso Comune

Il sindaco di Brusimpiano Fabio Zucconelli guarda con interesse al nuovo partito politico di Matteo Renzi e potrebbe aderire ad Italia Viva.

Lo annuncia lui stesso in un comunicato, che prende spunto dalle parole d’ordine di Matteo Renzi sulle amministrazioni locali: “Liberare i nostri sindaci, liberare i nostri Comuni, liberare i nostri territori. Se lo fai partendo dalle città sei forte e credibile, se lo fai partendo dalle Regioni fai un nuovo centralismo”.

«E’ un inciso molto semplice – dice Zucconelli – ma che rispecchia bene ciò che come amministratore locale condivido appieno. Dopo due mesi in cui lo scenario politico si è drasticamente modificato è nata una formazione politica che, tra le varie idee e linee guida finora esplicitate, incarna il concetto di politica dal basso, con attenzione ai territori, al mondo del volontariato e del terzo settore da cui provengo. In questo quadro, come semplice cittadino così come nel mio ruolo di sindaco orgogliosamente a capo di un’amministrazione spiccatamente “rosa” ho anche apprezzato davvero  la volontà di Italia Viva di dichiararsi un partito apertamente femminista».

Una scelta personale, che non andrà ad incidere sugli equilibri  su cui si regge il suo secondo mandato alla guida del Comune di Brusimpiano: «Ho deciso,  unendomi ai tanti colleghi che mi hanno preceduto, di avvicinarmi al movimento di ItaliaViva, senza modificare la natura prettamente civica dell’amministrazione di cui faccio parte e con l’obiettivo di rappresentare al meglio le necessità e i bisogni dei territori che noi sindaci guidiamo».

«Con questo spirito – conclude Zucconelli – e con entusiasmo vivrò l’esperienza della Leopolda, evento a cui parteciperò pronto sia ad ascoltare e condividere idee ed esperienze, sia a dare il mio contributo, serio, civico e con la massima trasparenza».

di
Pubblicato il 14 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore