Turisti milanesi tirano l’alba tra urla e schiamazzi, tutti denunciati

Urla, risate e schiamazzi fino alle 4 di notte. Esasperati gli abitanti del piccolo borgo della Valcuvia hanno chiamato la caserma che è dovuta intervenire due volte

carabinieri

I carabinieri della caserma di Cuvio, domenica scorsa 29 settembre, sono stati chiamati attraverso il numero unico 112 per porre fine agli schiamazzi che all’una di notte tenevano svegli gli abitanti del piccolo borgo della Valcuvia.

All’arrivo dei militari, 5 giovani tra i 25 e 27 anni, tutti in vacanza e provenienti di Milano, dopo aver ecceduto nel consumo di alcol, perseveravano nel dare fastidio ridendo e scherzando ma, soprattutto, incuranti delle richieste degli abitanti di porre fine al rumori molesti che non li lasciavano dormire la notte.

Quanto i carabinieri si sono presentati gli stessi si sono fatti tranquillamente generalizzare ma, terminato l’intervento e noncuranti delle richieste che erano state loro rivolte, di abbassare quantomeno il tono, hanno continuato fintanto che gli abitanti hanno dovuto richiedere l’intervento di una seconda pattuglia.

Verso le 4 di notte, l’equipaggio del Nucleo Radiomobile di Luino è quindi intervenuto nuovamente nella piazzetta di Masciago trovandoli tutti e 5 ancora lì che non ne volevano sapere di smettere di dare fastidio.

Il giorno seguente anche il sindaco è intervenuto, constatando quanto era accaduto, come la presenza di bottiglie a terra, anche rotte. Tre abitanti si sono rivolti all’Arma di Cuvio denunciando l’accaduto. Tanto è valso per far scattare nei confronti dei 5 turisti una denuncia a piede libero per molestie e disturbo del riposo delle persone e il getto a terra di bottiglie di vetro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore