Ultima tappa del Campionato Italiano: Rovelli vuole il tricolore

Il 18enne del Team ParkinGo tra i quattro pretendenti al trono della classe Supersport 300: due le gare in programma a Vallelunga

filippo rovelli motociclismo

Si chiude nel fine settimana il Campionato Italiano Velocità (CIV) di motociclismo che vede in lizza per il titolo Supersport 300 anche il giovane pilota varesino Filippo Rovelli. Il portacolori del team ParkinGo Kawasaki, figlio del patron Giuliano, è tra i quattro centauri che possono giocarsi le proprie carte tricolori nell’ultima gara della stagione.

Protagonista della prima parte del campionato, quando ha ottenuto tre vittorie, il 18enne Rovelli ha visto sfumare il proprio vantaggio soprattutto dopo la tappa del Mugello ma si presenta combattivo e preparato sul circuito romano, sede della tappa decisiva. «Mi sento molto bene dal punto di vista fisico e molto determinato ad affrontare questo ultimo round. Nelle prove facoltative qui a Vallelunga sono andato forte nonostante una scivolata senza conseguenze, la pista mi piace e la moto va bene. Farò la gara sugli altri tre per vincere e portare a casa il titolo».

Rovelli dovrà quindi andare forte e non perdere d’occhio i rivali: l’altra Kawasaki di Thomas Brianti comanda la classifica con 137 punti contro i 133,5 del varesino, Matteo Bertè su Yamaha ne ha fino a ora ottenuti 127,5 mentre Emanuele Vocino (anch’egli su Yamaha) è a quota 126. In gara a Vallelunga ci sarà anche l’altro portacolori del ParkinGo Kawasaki, l’australiano Tom Edwards, attualmente ottavo nel CIV SSP 300. Come di consueto sono due le prove in programma: Gara1 si disputa sabato pomeriggio dalle 16,20 mentre Gara2 è in previsione domenica dalle 12,50; in entrambi i casi la distanza è quella dei 12 giri, poco meno di 50 chilometri.
Team ParkinGo è in fibrillazione: Rovelli potrebbe completare una settimana da favola per la squadra corse varesotta che si è aperta con il titolo mondiale conquistato a Magny Cours dal talentuoso e giovanissimo spagnolo Manuel Gonzalez nella medesima classe, Supersport 300.

 

 

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore