Un viaggio oltre il confine europeo, tra il mondo arabo e il cinema giapponese

Questa settimana a Saronno ripartono i due cicli di appuntamenti ideati dall’“Isola che non c’è”

Gli studenti ballano per Accumoli

Una rassegna cinematografica all’insegna della cultura giapponese e un ciclo di incontri alla scoperta del mondo arabo: questa settimana ripartono i due tradizionali cicli di iniziative culturali proposti dall’ “Isola che non c’è”.

Un’associazione culturale nata a Saronno oltre venti anni fa, la cui mission principale è quella di promuovere la continua ricerca di un arricchimento personale e collettivo, che si concretizza in una serie di convegni, conferenze, e cicli di film, oltre a gite e visite a tema artistico. Venerdì 18 ottobre prende il via la rubrica dedicata al mondo arabo, che si articola in diversi focus a cadenza mensile da ottobre fino a maggio 2020, incentrati su alcuni romanzi di scrittori del mondo dei Paesi Arabi: il primo appuntamento a cura di Ferdinando Cortese, relatore della serata, ha come oggetto il romanzo “Sono corso verso il Nilo”, dello scrittore egiziano Ala al-Aswani. Un romanzo storico dalla forte connotazione politica che racconta, attraverso l’intreccio di storie di diversi personaggi, molteplici aspetti della vita pubblica e privata in Egitto, nel contesto del terremoto politico e sociale che colpì il Paese del Medio Oriente nell’inverno del 2011. L’appuntamento è alle ore 21, presso la sede dell’Associazione in Via Biffi 7, Saronno.

Domenica 20 alle ore 16.30, sempre presso la sede di via Biffi, è invece in programma il primo appuntamento del Cineforum dedicato a film giapponesi con la proiezione di “Viaggio a Tokyo”, realizzato nel 1953 dal regista nipponico Yasujirō Ozu. Anche la rassegna cinematografica, intitolata “Il cinema del Sol Levante”, si svilupperà con la visione di un film al mese, ad eccezione di aprile 2020, quando le pellicole proposte saranno due. “Viaggio a Tokyo” racconta un piccolo ma grande dramma privato di due anziani, che dalla provincia decidono di muovere verso Tokyo per visitare i figli, sposati e nel pieno delle proprie carriere lavorative: il film mette a fuoco alcuni temi come la famiglia, lo sfaldamento generazionale e la modernità simboleggiata dalla città. La presentazione e il commento saranno a cura di Stefano Giusto.

Il programma completo del Cineforum e dei Focus sul mondo arabo è consultabile sul sito dell’ “Isola che non c’è”, www.isola-saronno.net. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti ed aperti a tutti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore