Il caso di Cardano e la carenza di insegnanti di sostegno. “Ma stiamo intervenendo”

varie scuola

Erano in classe tutti, questa mattina, i bambini delle scuole di Cardano al Campo. Dopo l’iniziativa di lunedì dei genitori e le parole del dirigente (che riconosceva le ragioni e mostrava la fatica della scuola a gestire una situazione delicata), la protesta è rientrata ma il problema rimane da affrontare.

«Quello che è successo a Cardano è indubbiamente un brutto segnale» riconosce Giuseppe Carcano, neo direttore dell’Ufficio scolastico territoriale. «È un indice di sofferenza a cui non si deve arrivare. Sappiamo che si è attivato un gruppo che dovrà definire il percorso per risolvere la delicata situazione. Una task force in cui sono coinvolti la scuola, il comune ma anche gli specialisti che seguono lo studente» (foto d’archivio, in una scuola elementare).

«Sono state prese decisioni importanti per venire incontro alle richieste di tutti» continua il responsabile dell’ufficio. «Noi continueremo a fare un lavoro di coordinamento per costruire un ambiente più proficuo e favorevole».
Il caso Cardano ha fatto rumore, ma ha fatto riemergere un problema generale già segnalato (anche su VareseNews, a fine settembre) e che riguarda diverse scuole: «Purtroppo il problema della carenza di figure di sostegno ha creato non poche situazioni di difficoltà all’inizio dell’anno. Piano piano, le criticità stanno rientrando grazie al lavoro degli uffici che dirottano risorse là dove ce n’è più bisogno».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.