Fratelli d’Italia:”Nessuna critica da chi ha tagliato 700milioni di euro alla cultura al governo nazionale”

L'assessore Maura Orlando di Fratelli d'Italia risponde alle critiche al suo assessorato arrivate a inizio settimana da parte del centrosinistra

samarate generica conferenza

«Sono sei mesi che riceviamo attacchi infondati dal centrosinistra», spiegano Maura Orlando (assessore alla Cultura di Samarate) ed il coordinatore di Fratelli d’Italia, Enrico Ossola. «Dopo l’accusa, degli ultimi giorni, in cui l’assessore Orlando viene tacciato di fare poco per la cultura abbiamo deciso di rispondere: Fratelli d’Italia, già durante la campagna elettorale, aveva ripromesso di attivare una rivoluzione copernicana proprio nell’ambito culturale».

2mila euro per un intero anno di cultura

Non mancano certo gli affondi alla passata amministrazione: «Il nostro approccio alla cultura è diverso, lo riteniamo un progresso rispetto al vecchio modo di “fare cultura”, che era semplicemente un patrocinio, da parte dell’assessore Alessandra Cariglino, alle associazioni che organizzavano gli eventi e alle notti bianche», ha commentato Ossola. «Inoltre, l’ex candidato del centrosinistra che ora ci attacca, Tiziano Zocchi, negli anni in cui è stato presidente della Fondazione Montevecchio non ha certo brillato per gli eventi culturali promossi», continua Ossola.

In merito alle famigerate notti bianche, intese come un evento non culturale, i due si giustificano così: «Rientra sempre nel nostro modo di guardare alla cultura: a giugno, insieme all’assessore Stefano Bertagnoli, abbiamo deciso di sovrapporre il piano commerciale e culturale all’interno del circuito delle notti bianche». Si tratterebbe, quindi, di un sistema: «Nelle prossime notti bianche non ci saranno quindi solo gli eventi organizzati dai commercianti, ma ci saranno anche molti momenti puramente culturali», continua Orlando. «La nostra rivoluzione culturale va oltre i 2mila euro di cui parlano le opposizioni».

Inoltre, i due confermano uno dei punti programmatici inerenti alla cultura: la chiusura della Fondazione Montevecchio. «La Fondazione confluirà nella casa delle associazioni culturali, come da programma; l’assessore Orlando si sta già attivando in questo senso».

Orlando, poi ci tiene ad elencare gli eventi in ebollizione per la vita culturale di Samarate: «Ho già radunato tutte le associazioni culturali della città per conoscerle e sentire le loro esigenze ed i loro eventuali problemi. Le ho convocate tutte per un evento che si terrà il 15 dicembre, alcune hanno già dato una risposta positiva; l’anno prossimo, poi, a settembre, ci sarà una giornata dedicata solo per le associazioni ed il volontariato».

Altri eventi? Ci sono in programma delle iniziative in occasione della festa della donna, della giornata della memoria e quella in ricordo delle vittime delle foibe. «Proprio il 27 gennaio sarò a scuola insieme a Lilli Pesaro, che racconterà della Shoah e della sua famiglia». Per i più piccoli, inoltre, ci sono le letture 0-6 anni ogni primo sabato del mese. «Ci tengo a sottolineare l’impegno dell’assessore Orlando nell’organizzare gli eventi cittadini di sensibilizzazione per la giornata  contro la violenza sulle donne (il 25 novembre, ndr): la cultura in questo caso è il punto di partenza contro la violenza sulle donne da parte dell’amministrazione di Samarate, come anche l’idea dello sportello anti-violenza che vorremmo attivare». In questo caso, spiegano, la cultura è intesa come un aiuto concreto alla popolazione.

«In conclusione, non ci aspettiamo certo delle lezioni da un centrosinistra il cui corrispondente nazionale, quando governava, negli ultimi quindici anni ha tagliato 700milioni di euro alla cultura», affonda Ossola. (qui il link della fonte di Ossola)

Nicole Erbetti
nicole.erbetti@gmail.com

Per me scrivere significa dare voce a chi non la ha. Il giornalismo locale è il primo passo per un nuovo, empatico e responsabile incontro con il lettore. Join in!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.